Coronavirus, ok a Finanziaria urgente: dal Consiglio 60 milioni per emergenza

Non ci sono steccati politici quando c’è da fronteggiare un’emergenza: il Consiglio regionale ha dato il via libera urgente a una Finanziaria da 9,4 milioni che mette subito a disposizione 60 milioni per combattere l’emergenza coronavirus. L’Aula di via Roma ha così messo a disposizione della Giunta regionale fondi da utilizzare immediatamente, un atto condiviso e concreto che è stato apprezzato dal presidente della Regione.

Con 32 voti favorevoli e 21 astenuti, il Consiglio regionale della Sardegna ha approvato la Manovra 2020. Nel testo finale è presente lo stanziamento di sessanta milioni di euro “per l’adozione delle misure straordinarie per far fronte all’emergenza coronavirus”. Il disegno di legge della Giunta è entrato in Aula con la procedura d’urgenza prevista dall’articolo 102 del regolamento interno: è la prima volta che accade nella storia dell’Autonomia per un ddl di bilancio.

La Regione esce così dall’esercizio provvisorio che durava da quasi due mesi e mezzo e rientra nella piena disponibilità delle risorse. Nella Finanziaria non ci sono alcune misure annunciate dalla Giunta, come il bonus da 600 a 800 euro a tutti i nati dal 2020 in poi nei 275 Comuni con meno di tremila abitanti, e l’aumento del fondo unico destinato agli Enti locali per un ammontare di 100 milioni di euro, e che saranno approvate successivamente con una variazione di bilancio. La discussione oggi è durata appena un’ora e un quarto. Pochissimo, dunque, come da accordi presi nella conferenza dei capigruppo di stamattina. La maggior parte dei consiglieri – tutti seduti nel rispetto della distanza prevista dai protocolli anti diffusione del virus – indossava la mascherina.

“Ha prevalso il senso di responsabilità e comprensione del delicato momento che anche la nostra Regione sta affrontando – ha commentato Christian Solinas dopo il via libera bipasrtisan -. Desidero perciò ringraziare il Consiglio regionale e in particolare consiglieri d’opposizione per aver consentito l’approvazione incondizionata della legge Finanziara attraverso una procedura d’urgenza mai avvenuta nella storia autonomistica della Sardegna”.

Il voto di oggi nell’Aula di via Roma, con consiglieri seduti a distanza uno dall’altro, rende subito disponibili 60 milioni di euro. “Denaro che utilizzeremo per affrontare l’emergenza, mantenendo lo sguardo sui grandi obiettivi di prospettiva della Legislatura – spiega Solinas -. Uniti possiamo uscire da questo periodo buio, uniti possiamo raggiungere grandi obiettivi. Ringrazio ancora il Consiglio Regionale per l’alto senso di responsabilità e di collaborazione dimostrato oggi”.

“La procedura adottata consente alla Sardegna di avere tutte le proprie finanze a disposizione durante un momento cruciale per la nostra economia e la macchina amministrativa pienamente operativa – commenta l’assessore al Bilancio, Giuseppe Fasolino -. Non perdiamo di vista gli obiettivi già individuati: dal sostegno alle famiglie alle misure per le imprese, dall’istruzione alle politiche sociali, senza dimenticare tutti i settori strategici come il turismo e l’agricoltura. Anzi, lo scenario determinato dall’emergenza rinforzerà questa linea”.

 

Diventa anche tu sostenitore di SardiniaPost.it

Care lettrici e cari lettori,
Sardinia Post è sempre stato un giornale gratuito. E lo sarà anche in futuro. Non smetteremo di raccontare quello che gli altri non dicono e non scrivono. E lo faremo sempre sette giorni su sette, nella maniera più accurata possibile. Oggi più che mai il vostro supporto è prezioso per garantire un giornalismo di qualità, di inchiesta e di denuncia. Un giornalismo libero da censure.

Total
11
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
11
Share