Comunali a Oristano, è corsa a quattro per la poltrona di sindaco

Corsa a quattro per la carica di sindaco a Oristano, unico Comune capoluogo di provincia tra i 65 centri della Sardegna chiamati al voto nell’election day del 12 giugno, quando si voterà anche per il referendum sulla giustizia. Si tratta di Sergio Locci e Filippo Murgia, sostenuti da due liste civiche, Efisio Sanna per il centrosinistra, Massimiliano Sanna, vicesindaco uscente, per il centrodestra che si è ricompattato in extremis dopo la mediazione del governatore Christian Solinas.

Alle 12 è scaduto il termine per la presentazione delle liste per il rinnovo dei consigli comunali e ben 15 sono state depositate all’Ufficio elettorale del Comune di Oristano. Domani mattina saranno esaminate per l’accettazione dalla Commissione elettorale circondariale che dovrà validare le candidature. Poi ci sarà il sorteggio per i simboli sulle schede. Complessivamente sono circa 200mila i sardi che dovranno esprimersi nella scelta dei loro rappresentanti nei piccoli e grandi centri, tra i quali solo due con oltre 15mila abitanti (Oristano e Selargius) dove è previsto l’eventuale turno di ballottaggio il 26 giugno.

Nell’elenco compaiono, però, alcuni centri costieri importanti come Pula, Bari Sardo, Arzachena, Stintino, Carloforte. Corsa per il sindaco anche a Tresnuraghes, uno dei comuni del Montiferru colpiti dal maxi incendio nell’Oristanese del 2021, e Portoscuso, dove insiste il polo industriale di Portovesme. Oristano è anche la provincia con più centri (19) coinvolti nel rinnovo degli amministratori locali, seguita da Sassari (16), Sud Sardegna (14), Nuoro (13) e Città Metropolitana di Cagliari (3).

Diventa anche tu sostenitore di SardiniaPost.it

Care lettrici e cari lettori,
Sardinia Post è sempre stato un giornale gratuito. E lo sarà anche in futuro. Non smetteremo di raccontare quello che gli altri non dicono e non scrivono. E lo faremo sempre sette giorni su sette, nella maniera più accurata possibile. Oggi più che mai il vostro supporto è prezioso per garantire un giornalismo di qualità, di inchiesta e di denuncia. Un giornalismo libero da censure.

Total
1
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
1
Share