massimo zedda

Chioschi Poetto, Zedda all’attacco: “Basta doppiogiochismo politico sulla pelle di gestori e cittadini”

“Ci sono delle sentenze del Consiglio di Stato che un po’ preoccupano e non vogliamo dare un’illusione, come fanno altri, se poi la nostra azione rischia di pregiudicare il prosieguo dell’attività da parte degli stessi operatori dei chioschi. Basta con la schizofrenia politica, i cittadini e le imprese hanno bisogno di serietà e concretezza”. Il sindaco di Cagliari Massimo Zedda ha risposto in questo modo alle domande dei giornalisti a proposito del Poetto, in particolare in merito all’efficacia pratica del Decreto litorali approvato dalla Giunta regionale sui baretti.

A margine di una conferenza stampa di Sel, Zedda ha aggiunto: “C’è il concreto rischio che se qualcuno fa ricorso rispetto alla nostra autorizzazione sulla base di un decreto che non prevede neppure la retroattività, gli operatori saranno costretti a bloccare l’attività in piena estate. Piuttosto c’è chi continua a dare versioni differenti ogni volta, ne ho contato almeno cinque, solo che poi le stesse persone che affermano che il problema si può superare con la sola volontà politica, nelle riunioni in Prefettura, ed è tutto registrato, affermano che non si può salvare nulla. Invece siamo preoccupati per l’approvazione del Pul, perché con gli ultimi provvedimenti presi ci stanno mettendo in difficoltà per l’approvazione del Piano di utilizzo del litorale e ci hanno già detto che la variante per salvare i baretti ce la vogliono bocciare”. Il sindaco ha anche annunciato che a breve verranno presentati i progetti per la sistemazione dell’intero Poetto per la quale sono disponibili 15 milioni di euro: “nei primi mesi dell’anno prossimo speriamo di aprire i cantieri”.

Total
0
Shares
Загрузка...
Related Posts
Total
0
Share