Alluvione, la denuncia di Capelli: “Forza Italia e M5S hanno bloccato i fondi”

“Mi chiedo con quale coraggio guarderanno in faccia i loro elettori i parlamentari sardi di Forza Italia e del Movimento 5 Stelle. I loro partiti infatti hanno bloccato in Commissione Bilancio alla Camera i finanziamenti per la ricostruzione delle zone colpite dall’ alluvione in Sardegna del novembre 2013″. La denuncia arriva dal deputato nuorese di Centro Democratico Roberto Capelli, che stigmatizza una dilazione dei tempi per il ddl già varato in Senato. “A questo punto – aggiunge – chiedo che anche in questo caso il presidente del Consiglio Matteo Renzi ci metta la faccia”.

“Con un cinismo che non conosce limiti né vergogna di fronte al dramma di venti vittime, decine e decine di feriti, quasi tremila sfollati e l’economia di mezza Isola in ginocchio, i partiti di Berlusconi e Grillo hanno impedito che fosse approvata già in Commissione la proposta di legge sui risarcimenti – tuona il deputato sardo – Immagino l’abbiano fatto tanto per distinguersi rispetto ai partiti di maggioranza. Eppure a caldo, mentre ancora si contavano i morti, tutti si erano impegnati garantendo interventi rapidi. Ora invece Rocco Palese di Forza Italia e Vincenzo Caso del M5s, tanto per fare nomi e cognomi come risulta dal processo verbale della Commissione Bilancio, hanno votato contro per i rispettivi gruppi e siccome il regolamento della Commissione stessa prevede che senza unanimità non si procede, l’iter del provvedimento si prolunga a dismisura e chissà se arriverà mai all’approvazione”. “Ancora una volta la Sardegna è defraudata – dichiara all’ANSA il senatore di Sel Luciano Uras commentando la notizia diffusa da Capelli – Non solo deve stare dietro a risorse insufficienti e incerte, ma non riesce a far valere i propri diritti rispetto agli altri territori colpiti da eventi calamitosi. Quelle risorse ancora bloccate potrebbero permettere di effettuare interventi e dare alcuni benefici alle attività produttive e tutele dal punto di vista del pagamento dei tributi e dei mutui in essere per cittadini e imprese”.

 

Diventa anche tu sostenitore di SardiniaPost.it

Care lettrici e cari lettori,
Sardinia Post è sempre stato un giornale gratuito. E lo sarà anche in futuro. Non smetteremo di raccontare quello che gli altri non dicono e non scrivono. E lo faremo sempre sette giorni su sette, nella maniera più accurata possibile. Oggi più che mai il vostro supporto è prezioso per garantire un giornalismo di qualità, di inchiesta e di denuncia. Un giornalismo libero da censure.

Total
0
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
0
Share