Ruby ter: pm Milano, ‘a ragazze soldi e casa per dire il falso o tacere’

Milano, 25 mag. (Adnkronos) – “Emerge in modo chiaro che viene assicurato alle ragazze che sarebbero state ‘a posto’ con un reddito base mensile di 2.500 euro e di avere un tetto, una casa, un alloggio” per garantire il silenzio sulle serate di Arcore, “per rendere false testimonianze, per mentire in tribunale e non lasciare dichiarazioni ai media di senso contrario”. Lo sostiene il pm di Milano Luca Gaglio che sta sostenendo l’accusa contro Silvio Berlusconi imputato, insieme ad altri 28 imputati, nel processo Ruby ter. Un accordo che – a dire della pubblica accusa – sarebbe iniziato nel gennaio 2011. Nell’udienza di oggi sono attese le richieste di condanna per gli imputati accusati, a vario titolo, di corruzione in atti giudiziari e falsa testimonianza.

Diventa anche tu sostenitore di SardiniaPost.it

Care lettrici e cari lettori,
Sardinia Post è sempre stato un giornale gratuito. E lo sarà anche in futuro. Non smetteremo di raccontare quello che gli altri non dicono e non scrivono. E lo faremo sempre sette giorni su sette, nella maniera più accurata possibile. Oggi più che mai il vostro supporto è prezioso per garantire un giornalismo di qualità, di inchiesta e di denuncia. Un giornalismo libero da censure.

Total
0
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
0
Share