Crs4, Annalisa Bonfiglio nuovo presidente. Nominati anche i consiglieri

Questa mattina, presso Sardegna Ricerche, socio unico del CRS4, è stato nominato il nuovo consiglio di amministrazione del Centro di Ricerca del Parco tecnologico di Pula. Annalisa Bonfiglio, docente ordinario di bioingegneria elettronica e informatica e prorettrice delegata per il territorio e l’innovazione dell’Università di Cagliari è la nuova Presidente del CRS4, Mario Mariani e Elisabetta Mallus i consiglieri. Il nuovo consiglio di amministrazione rimarrà in carica per tre anni.

“Sono onorata di ricevere questo incarico – sostiene Bonfiglio – perché il CRS4 rappresenta una realtà importante della ricerca italiana. La mia missione sarà quella di confermare e rinforzare la presenza del Centro in ambito internazionale, continuare a rafforzare la funzione di trasferimento tecnologico nel territorio sardo e i contatti con le aziende internazionali che stanno affluendo in Sardegna”. Prosegue la Presidente: “Ringrazio il mio predecessore, Luigi Filippini, per aver fatto crescere ulteriormente in questi tre anni questa importante realtà”.

“Il Crs4 è una realtà importante, strategica per la ricerca e ormai consolidata non solo in Sardegna ma anche nel territorio nazionale e internazionale, grazie alla lungimiranza dei governanti di 25 anni fa che l’hanno voluto e alla sensibilità di chi anno dopo anno ha lavorato duramente per costruire un ecosistema così strategico e importante”. Lo dice l’assessore della Programmazione Raffaele Paci dopo l’insediamento del nuovo Consiglio d’amministrazione, ridotto a tre componenti come prevedono le indicazioni del ministro Madia.

“Voglio ringraziare davvero di cuore gli uscenti e in particolare Luigi Filippini, che in questi anni ha dato un forte impulso all’attrazione di investitori stranieri e dunque all’internazionalizzazione del Crs4, un esempio per tutti l’insediamento a Pula di Huawei, e che ha creduto fortemente nella realtà e nelle ulteriori potenzialità della Sardegna. Adesso abbiamo necessità di rilanciare fortemente tutto il settore della ricerca – sottolinea Paci – e la nomina della professoressa Annalisa Bonfiglio, prorettore per il territorio e l’innovazione, a cui auguro buon lavoro, è garanzia di continuità e sarà decisiva per stringere ulteriormente i rapporti con il mondo della ricerca. La presenza nel cda di Mario Mariani, figura di spicco nel campo del supporto alle start up tecnologiche e della digitalizzazione delle imprese, consentirà allo stesso tempo di mantenere un forte e assolutamente indispensabile legame con la realtà imprenditoriale”.

Il vicepresidente della Regione ricorda che ricerca e innovazione sono due pilastri della politica della Giunta, che in questi settori sta investendo con convinzione. “I 30 milioni ottenuti con il Patto per la Sardegna sono stati programmati insieme ai 6,5 in dotazione quest’anno alla legge 7, dopo il confronto con la Consulta per la Ricerca, le Università, gli Enti pubblici, il partenariato economico e altri 128 milioni sono programmati per gli investimenti delle imprese in ricerca e innovazione perché facciano sinergia con il sistema della ricerca. Un impegno forte – conclude Paci – perché la ricerca e l’innovazione sono gli strumenti più importanti che abbiamo a disposizione per far cadere le barriere geografiche, imporci con le nostre competenze nelle realtà internazionali e allo stesso tempo attrarre investitori da tutto il mondo”.

“Siamo molto contenti e orgogliosi di prestare al CRS4 una nostra docente brillante e capace che ha svolto in modo eccellente il mandato di Prorettore per il territorio e l’innovazione con grande spirito di sacrificio portando l’Ateneo ad un netto miglioramento nei rapporti con il territorio e le imprese”. E’ il commento del Rettore dell’Università di Cagliari, Maria Del Zompo, alla nomina della prof.ssa Bonfiglio. “Le auguro sempre più prestigiosi traguardi, soprattutto nella carriera accademica e di ricerca”, ha concluso la prof.ssa Del Zompo.

 

Diventa anche tu sostenitore di SardiniaPost.it

Care lettrici e cari lettori,
Sardinia Post è sempre stato un giornale gratuito. E lo sarà anche in futuro. Non smetteremo di raccontare quello che gli altri non dicono e non scrivono. E lo faremo sempre sette giorni su sette, nella maniera più accurata possibile. Oggi più che mai il vostro supporto è prezioso per garantire un giornalismo di qualità, di inchiesta e di denuncia. Un giornalismo libero da censure.

Total
0
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
0
Share