Avanade e Work Wide Women lanciano a Cagliari la Sardinian Academy for Girls

Avanade Italy, azienda di servizi digitali ad alto livello innovativo, in partnership Work Wide Women, la piattaforma di social learning per la formazione femminile sulle nuove professioni legate alle nuove tecnologie, organizzano la Sardinian Academy for Girls. Un corso online di 120 ore che ha l’obiettivo di sviluppare abilità informatiche: è destinato a 10 ragazze sarde, e dà la possibilità di essere inserite all’interno di un percorso di crescita presso l’Avanade Delivery Center di Cagliari.

Donne ed informatica. Nel mondo dell’informatica le donne sono da sempre meno presenti anche se hanno avuto un ruolo importante nella storia dell’informatica fin dalle sue origini. Ad esempio dietro le basi concettuali della programmazione c’è una mente femminile: la figlia di Lord Byron, Ada Byron Lovelace.

Le statistiche attuali indicano, però, che soltanto il 20% dei laureati nelle materie scientifiche sia di sesso femminile. Se a questo dato sommiamo il fatto che la percentuale delle lavoratrici all’interno delle aziende tecnologiche arriva ad appena il 15% circa ci rendiamo conto come le donne e la tecnologia sono due mondi separati. Gli studi mostrano come sono diverse le cause di questi dati. In primo luogo la difficoltà di reperire risorse femminili laureate in settori tecnico-scientifiche, a cui vanno ad aggiungersi le resistenze culturali interne all’organizzazione e lo scarso interesse da parte delle donne verso le professioni legate a tematiche dell’IT.

Invertire la tendenza. Avanade, che recentemente ha aperto in città un centro di competenze tecnologiche, desidera portare avanti e sviluppare un programma che inverta la tendenza. Per farlo parte proprio dalle sue sedi. Non è un caso, però, che secondo alcuni studi le società che hanno un miglior bilanciamento tra i generi riescono ad avere profitti maggiori. A livello dirigenziale, poi, le donne prendono decisioni in modo più creativo e più fluido.

Il corso a Cagliari. Partirà il 18 aprile e si concluderà il 30 maggio in modalità part-time, 4 ore al mattino, per un totale di 30 giorni con esercitazioni pomeridiane da svolgere individualmente o in coppia. “È necessario quindi un PC e una connessione internet per poter seguire il corso da remoto” sottolineano dall’ufficio risorse umane. Il lavoro svolto sarà sottoposto a verifiche periodiche e al termine del corso di formazione si dovrà sostenere un test finale. Chi lo supera avrà accesso ad un percorso di stage finalizzato all’assunzione in apprendistato o a tempo indeterminato.

Per poter accedere al corso online è sufficiente essere laureate in materie scientifiche, avere competenze di base in ambito programmazione (almeno un linguaggio di programmazione), conoscenza degli algoritmi e delle loro logiche, conoscenza di base di HTML e avere passione per le tecnologie. Per poter avere la possibilità di partecipare al corso online basta rispondere all’annuncio.

Alessandro Ligas

Diventa anche tu sostenitore di SardiniaPost.it

Care lettrici e cari lettori,
Sardinia Post è sempre stato un giornale gratuito. E lo sarà anche in futuro. Non smetteremo di raccontare quello che gli altri non dicono e non scrivono. E lo faremo sempre sette giorni su sette, nella maniera più accurata possibile. Oggi più che mai il vostro supporto è prezioso per garantire un giornalismo di qualità, di inchiesta e di denuncia. Un giornalismo libero da censure.

Total
0
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
0
Share