Parte il ‘Viaggio della Costituzione’, tappa a Cagliari sino al 30 gennaio

Tour della Costituzione in tutta Italia in occasione del settantesimo compleanno della Carta. E la quinta tappa, sino al 30 gennaio, è a Cagliari. Il progetto, promosso dalla presidenza del Consiglio dei ministri e coordinato dalla struttura di missione per gli anniversari di interesse nazionale, è sbarcato questa mattina nell’aula consiliare del Municipio. Il “Viaggio della costituzione” toccherà altre undici città. La tappa di Cagliari è dedicata al quinto articolo: “la Repubblica una e indivisibile riconosce, promuove le autonomie locali, attua nei servizi che dipendono dallo Stato il più ampio decentramento amministrativo, adegua i principi e i metodi della sua legislazione alle esigenze dell’autonomia e del decentramento”.

“La Costituzione – ha spiegato il presidente della Regione Francesco Pigliaru a margine dell’evento – è importante anche perché ci riguarda direttamente per il riconoscimento delle autonomie di alcune regioni e perché sottolinea l’importanza delle regioni nel disegno istituzionale complessivo. In questi 70 anni l’Italia ha oscillato tra decidere che è importante avere un governo molto centrale o avere un governo con diversi governi locali, ipotesi che prediligo”.

Presente anche il sindaco di Cagliari Massimo Zedda: “Per noi un doppio compleanno – ha detto – perché nel 1948 abbiamo ottenuto anche lo Statuto sardo. Una scelta importante che questo viaggio parta proprio da Cagliari”. La mostra itinerante sulla costituzione è arricchita da approfondimenti grafici multimediali: filmati storici, frasi celebri di personaggi chiave, commenti audio ai 12 articoli fondamentali affidati alle parole di Roberto Benigni. Al termine del percorso i visitatori potranno rinnovare la propria adesione alla carta costituzionale con un atto simbolico: una firma virtuale accanto a quella dei padri costituenti. Il tema “autonomia e decentramento” sarà approfondito il 18 gennaio all’ex Manifattura tabacchi all’interno dell’incontro sardo dei dialoghi sulla Costituzione.

 

Diventa anche tu sostenitore di SardiniaPost.it

Care lettrici e cari lettori,
Sardinia Post è sempre stato un giornale gratuito. E lo sarà anche in futuro. Non smetteremo di raccontare quello che gli altri non dicono e non scrivono. E lo faremo sempre sette giorni su sette, nella maniera più accurata possibile. Oggi più che mai il vostro supporto è prezioso per garantire un giornalismo di qualità, di inchiesta e di denuncia. Un giornalismo libero da censure.

Total
0
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
0
Share