Nughedu Santa Vittoria, cinque giornate di eventi contro lo spopolamento

Sono 24, di età compresa tra i 22 e i 37 anni, gli studenti e i professionisti che hanno aderito a “Spop – Campus Omodeo”, le cinque giornate di studio e dibattito, al via da oggi 5 sino a sabato 9 settembre 2017 presso il Novenario di San Basilio (nella foto), nel Comune di Nughedu Santa Vittoria. Arrivano dalle diverse esperienze maturate nelle università italiane ed europee nei campi dell’architettura e dell’urbanistica, delle scienze umane e politiche, dei beni culturali, dell’economia e dello sviluppo locale. Saranno loro i protagonisti dell’iniziativa, organizzata da Sardarch con in collaborazione con la Fondazione di Sardegna e il Comune di Nughedu Santa Vittoria, finalizzata a dare risposte concrete al fenomeno della desertificazione demografica dei piccoli borghi sardi.

Le proposte per il territorio, elaborate nei laboratori di co-produzione, organizzati in gruppi multidisciplinari, saranno presentate nel corso della giornata conclusiva, sabato 9 settembre, e portate all’attenzione delle unioni dei comuni. Dalle cooperative di comunità e servizi per l’invecchiamento attivo al turismo sostenibile; dall’agricoltura e slow food al riutilizzo del patrimonio architettonico: sono solo alcuni dei campi nei quali si svilupperanno le idee progettuali.

La giornata conclusiva, a cui parteciperà tra gli altri il Presidente della Regione Francesco Pigliaru, sarà intervallata dal tipico pranzo nughedese e, dalle 19 sino a tarda sera, dai corner dello street food a cura di Nughedu Welcome. Le video istallazioni di Stefano Ferrando (fotografo specializzato negli scatti di architettura e paesaggio) di Vincenzo Ligios (filmaker e fotografo che ha fatto del documentario sperimentale il suo genere di predilezione) e di Gianluca Vassallo (artista multimediale, che con le sue opere ha catturato gli istanti delle comunità ‘in via di estinzione’) saranno presentate nel pomeriggio di sabato 9 settembre, alle ore 15.

Alle 17 saranno presentate le esperienze di riattivazione delle aree interne basate su cultura, innovazione e sostenibilità come Matera2019 capitale europea della cultura, della ciclovia VENTO che collegherà Venezia e Torino e della Social innovation school organizzata in Sardegna da Rumundu.

Dopo la condivisione e il dibattito sulle idee progettuali, alle 20.00 sarà la volta del cabaret letterario degli “Scrittori Da Palco”, in collaborazione col Festival “Sulla Terra Leggeri”. Chiuderanno la giornata, dalle 21.00, il live dei Pussy Stomp, progetto musicale creato da Mauro ”Vanvera ” Vacca e Roberta “Skip” Etzi, e il djset di Fratellanza r’n’r, in collaborazione con il festival “Here I Stay”.

 

 

 

Total
0
Shares
Загрузка...
Related Posts
Total
0
Share