Manu Invisible e il bracconaggio: murale con gli studenti dell’artistico

L’arte contro il bracconaggio. Inaugurato questa mattina alla sede di via Bixio del Liceo artistico il murale realizzato dall’artista mascherato Manu Invisible e gli studenti del “Foiso Fois” di Cagliari. Presenti tra gli altri la dirigente scolastica, Nicoletta Rossi, e la responsabile antibracconaggio della Lipu, Gigliola Magliocco. L’opera racconta il tema della bellezza salvata e l’importanza del patrimonio di biodiversità della Sardegna, della gravità del fenomeno del bracconaggio e del suo impatto sui piccoli uccelli migratori, specie protette dalla legge.

“Questo progetto – spiegano i docenti del liceo – è stato un’occasione per le studentesse e gli studenti di svolgere un laboratorio didattico di alta formazione artistica, privilegiando l’esperienza di apprendimento con un’importante valenza di sensibilizzazione alla legalità e alla cittadinanza attiva“. Il progetto è inserito in un’operazione internazionale più ampia che coinvolge anche Malta e Cipro. Il murale raffigura un pettirosso che spicca il volo e si libera dai lacci delle trappole dei bracconieri. Nello sfondo le bacche del corbezzolo, spesso utilizzate dagli uccellatori per attirare gli animali nelle trappole. Sull’affresco, realizzato in un solo giorno, spicca la scritta ‘Stop bracconaggio‘. Il progetto continua con l’invito a a reinterpretare, documentare, rivisitare il murale diffondendo il messaggio #StopBracconaggio sui social network. I migliori artwork saranno diffusi dalla Lipu su scala nazionale e internazionale.

Total
242
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
242
Share