L’ex cinema a luci rosse diventa teatro: dopo vent’anni a Sassari rinasce l’Astra

Rinasce come nuovo tempio della cultura e dello spettacolo, a vent’anni dalla chiusura e dopo una lunga riqualificazione non ancora conclusa: è l’Astra, l’ex cinema a luci rosse di Sassari. Il nuovo teatro di corso Cossiga, di fronte alla chiesa di San Giuseppe, è stato inaugurato oggi dal sindaco, Nanni Campus, che proprio vent’anni fa, nel corso del suo primo mandato, aveva dato il via all’iter di trasformazione.

Il primo cittadino, affiancato dagli assessori Rosanna Arru, Niccolò Lucchi e Gianfranco Meazza, con i presidenti delle due compagnie del Rta CineTeAstra, che gestiranno la struttura (Mario Lubino per la Compagnia Teatro Sassari e Pier Paolo Conconi per la Compagnia Teatro La Botte e il Cilindro), ha tagliato il nastro avviando una nuova stagione.

I lavori, iniziati nel 2010 e non ancora finiti, consegnano alla città un cinema teatro con una superficie di 1.200 metri quadri, 361 posti, dei quali 261 in platea e 100 in galleria, cinque bagni più uno per persone con disabilità destinati al pubblico. Il palcoscenico ha una superficie di 130 metri quadri; ci sono cinque locali per i camerini e un locale destinato ad area presidiata per i vigili del fuoco e un deposito.

Al primo piano, dove si trova l’ingresso, è stata predisposta un’area per il bar, la biglietteria e il guardaroba. Al piano galleria, poi, è stata installata e funzionante una cabina di proiezione. I lavori per bar, biglietteria e guardaroba saranno eseguiti più avanti.

Total
9
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
9
Share