Il Lirico apre la stagione con il balletto: Giselle inaugura ‘Autunno in musica’

“È una Giselle nel pieno rispetto della tradizione, eppure, come vedrete, diversa dalle altre”. Con queste parole Eleonora Abbagnato presenta la sua coreografia di uno dei capolavori della storia del balletto. Sarà messa in scena da martedì 21 settembre alle 20.30 al 26 settembre al Teatro Lirico di Cagliari. Un doppio debutto: lo spettacolo che segna l’ esordio della étoile internazionale come coreografa, in un balletto di repertorio, sarà proposto a Cagliari, in prima esecuzione assoluta. Un appuntamento molto atteso che inaugura la rassegna ‘Autunno in musica’ con il rientro del pubblico in sala, al momento distribuito tra le due logge.

Giselle è un balletto romantico in due atti di Adolphe Adam, creato a Parigi nel 1841 da Jules Perrot e Jean Coralli, in collaborazione con Jules Henri-Vernoy de Saint-Georges, su un libretto che Théophile Gautier scrisse fondendo uno dei suoi racconti (La Cafetière, 1831) con il romanzo Über Deutschland di Heinrich Heine. “Giselle è il balletto del romanticismo, un classico, quindi ovviamente ho riportato la storia tale e quale ma con un tocco di scuola francese, tecnica, qualità”, ha detto all’ANSA Eleonora Abbagnato.

Sul podio a guidare l’Orchestra del Teatro Lirico sarà David Garforth. I due ruoli principali sono affidati a Maia Makhateli/Ana Sophia Scheller (Giselle) e Flavio Salamanka/Michele Satriano (Albrecht). La produzione dello spettacolo è di Daniele Cipriani Entertainment, l’allestimento è della Fondazione Teatro dell’Opera di Roma e Daniele Cipriani Entertainment. “Gli spettatori vedranno un corpo di ballo meno statico di quello della coreografia Coralli-Perrot, partecipe anche nei celebri passi a due, sia del primo atto che del secondo. Ci saranno i momenti di pantomima, nonché la celebre scena della pazzia e della morte di Giselle come nel balletto che tutti conosciamo, ma avranno un sentire più moderno e leggibile dallo spettatore”. Nel primo atto di Giselle, balletto tradizionalmente femminile, ho voluto mettere in scena più danze possibili anche per i danzatori.

Total
1
Shares
Загрузка...
Related Posts
Total
1
Share