‘Il Clan dei ricciai’ di Mereu si aggiudica il premio Ucca al Biografilm di Bologna

Il documentario Il Clan dei ricciai, del regista Pietro Mereu, si aggiudica il Premio Ucca – l’Italia che non si vede al Biografilm Italia 2018 di Bologna in collaborazione con Arci Ucca. La giuria del premio, composta da Maria Luisa Brizio, Alice Bolognesi, Letizia Lucangeli, lo ha decretato miglior film del Concorso Biografilm Italia con la seguente motivazione: “Il clan dei ricciai di Pietro Mereu ha saputo raccontare con naturalezza ed eleganza una storia di riscatto e dignità attraverso una solida narrazione e immagini nitide e poetiche di volti e luoghi”.

“Sono molto felice – dichiara il regista – che il mio film abbia vinto questo premio perché l’Italia che non si vede è proprio quella che ho cercato di far vedere con Il clan dei ricciai. L’Italia che non si vede è quella che ha tante storie interessanti da raccontare. Ringrazio i produttori che hanno creduto nel progetto, il Biografilm per averlo accolto e la Sardegna Film Commission per averlo sostenuto e continuare a sostenerlo”. L’opera si aggiudica un assegno di 1.000 euro e un accordo di distribuzione nazionale con “L’Italia che non si vede. Rassegna Itinerante di Cinema del Reale” a cura di UCCA – Unione dei Circoli Cinematografici ARCI.

La storia. La pesca dei ricci di mare è un mestiere faticoso. A Cagliari, fra le onde di un mare cristallino, non sono rimasti in molti a praticarla. Per fortuna c’è Gesuino, che con il suo clan di ex detenuti porta avanti con orgoglio una delle più antiche tradizioni della cultura sarda. Così come Gesuino offre a questi lupi di mare un’occasione di riscatto, Il clan dei ricciai restituisce voce e dignità a tante persone dimenticate dal mondo, uomini che cercano di superare il passato e prendere il controllo della propria vita. Sulle note delle Canzoni di Malavita di Joe Perrino, il film offre un amaro e autentico sguardo sulla vita dei carcerati e la loro lotta quotidiana per reintegrarsi.

La scheda. Il clan dei ricciai di Pietro Mereu è prodotto dalla Drive Production Company di Nicolas Vaporidis, Matteo Branciamore, Primo Reggiani e Eros Galbiati e realizzato con il sostegno della Fondazione Sardegna Film Commission e del Comune di Cagliari – Fondo Filming Cagliari. Il film è riconosciuto di interesse culturale dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo – MiBACT Direzione generale cinema. È stato realizzato con il sostegno della Fondazione Sardegna Film Commission e del Comune di Cagliari – Fondo Filming Cagliari,

Diventa anche tu sostenitore di SardiniaPost.it

Care lettrici e cari lettori,
Sardinia Post è sempre stato un giornale gratuito. E lo sarà anche in futuro. Non smetteremo di raccontare quello che gli altri non dicono e non scrivono. E lo faremo sempre sette giorni su sette, nella maniera più accurata possibile. Oggi più che mai il vostro supporto è prezioso per garantire un giornalismo di qualità, di inchiesta e di denuncia. Un giornalismo libero da censure.

Total
0
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
0
Share