Due mesi di appuntamenti per la lettura: la rassegna Skillellé dedicata ai giovani

“I libri aiutano a leggere il mondo” e per i giovani sono lo strumento per costruire il loro futuro. È dedicato a un pubblico di tutte le età, ma con un occhio ad adolescenti e le loro famiglie, tra Cagliari e i Comuni della Città metropolitana, la manifestazione che dal 24 ottobre al 21 dicembre mette al centro la cultura e l’invito alla lettura. In primo piano una serie di incontri con scrittori, giornalisti, blogger, nutrizionisti e artisti. Ma anche performance e laboratori a tema (programma su www.ilibriaiutanoaleggereilmondo.it). “Una rete nella città metropolitana tra imprese, istituzioni, associazioni, scuole, diventa comunità educante che affianca i giovanissimi nel proprio percorso di vita attraverso una serie di stimoli e opportunità”, sottolinea Laura Pisu, responsabile del progetto assieme a Barbara Cadeddu.

Promossa dall’Associazione culturale Malik e giunta alla decima edizione, “I libri aiutano a leggere il mondo – Skillellè” (ragazzino in cagliaritano), coinvolge la Biblioteca di Quartiere Montevecchio a Is Mirrionis, i licei Eleonora D’Arborea e Euclide, l’Istituto penale per minorenni di Quartucciu. ‘Presidi culturali’ in connessione con altre sedi sparse per la città in un intreccio con festival e rassegne. Tra gli ospiti i giornalisti Federico Fubini, Mauro Covacich, finalista Premio Strega e Premio Campiello, la blogger Claudia De Lillo, alias Elasti, Giovanni Bietti, pianista, compositore e musicologo, Daniel Lumera divulgatore e scrittore, Giorgio Vasta, il filosofo Telmo Pievani.

In calendario una serie di momenti formativi legati alla crescita interiore, orientamento allo sport, musica, arte del perdono, consapevolezza, sana alimentazione, creatività, benessere psicofisico. “L’obiettivo è creare una rete diffusa di ‘presidi culturali’ a partire dalle biblioteche di pubblica lettura a quelle scolastiche, con le quali si intende costruire un senso autentico di cittadinanza metropolitana”, spiega Barbara Cadeddu.

Diventa anche tu sostenitore di SardiniaPost.it

Care lettrici e cari lettori,
Sardinia Post è sempre stato un giornale gratuito. E lo sarà anche in futuro. Non smetteremo di raccontare quello che gli altri non dicono e non scrivono. E lo faremo sempre sette giorni su sette, nella maniera più accurata possibile. Oggi più che mai il vostro supporto è prezioso per garantire un giornalismo di qualità, di inchiesta e di denuncia. Un giornalismo libero da censure.

Total
1
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
1
Share