Il Lei festival è una ‘Avventura’: sul palco Cacciari, Crepet e gli ideatori di Tlon

La nuova edizione del Lei Festival, in programma a Cagliari dal 9 all’11 dicembre, indagherà il tema dell’avventura sotto le lenti della filosofia, della letteratura e della poesia, dell’architettura e della meditazione. Lo farà, come sempre, in grande stile, con professionisti molto conosciuti nel panorama nazionale.

Il teatro Doglio e la Fondazione di Sardegna di Sassari opiteranno ben 14 appuntamenti. Tra questi, degni di nota i graditi ritorni del filosofo e psicanalista Umberto Galimberti, in “L’avventura delle emozioni”, Maura Gancitano e Andrea Colamedici, ideatori di Tlon, scuola di filosofia, casa editrice e libreria teatro, Viviane Lamarque, autorevole voce poetica, e lo psichiatra e sociologo Paolo Crepet in “Lezioni di sogni”.

Massimo Cacciari al Festivalfilosofia di Modena, 17 settembre 2011. ANSA/SERENA CAMPANINI-UFFICIO STAMPA

Per la prima volta al festival, invece, il filosofo e opinionista Massimo Cacciari e Carlo Piano. “Quest’ultimo – spiega Alice Capitanio, direttrice artistica di Lei – ha trasformato la costruzione del ponte di Genova San Giorgio, progettato da suo padre, in un romanzo in cui il protagonista vede nella ricostruzione il riscatto di una nuova vita. L’incontro, in programma a Cagliari e a Sassari, sarà accompagnato da un video realizzato da Carlo ad hoc per il festival dove Renzo racconta l’esperienza della ricostruzione del ponte”.

Attesi anche Anna De Simone e Ana Maria Sepe, fondatrici della rivista online Psicoadvisor, Gisella Congia e Antonella Inverno in dialogo con Ester Cois su “L’avventura della maternità. Tra retorica, falsi miti, e dati di realtà”, Silvia Niccolai, ordinaria di Diritto costituzionale, Simone Regazzoni, autore di diversi volumi di saggistica, Massimo Bustreo, umanista e docente universitario, il monaco e antropologo Guidalberto Bormolini, la ricercatrice Manuela Monti.

Un festival inclusivo e accessibile: durante gli incontri ci sarà la traduzione simultanea nella lingua italiana dei segni. Previste anche varie attività tra laboratori, attività conviviali e workshop. Il festival realizza inoltre una serie di attività rivolte prevalentemente alla promozione della lettura.

 Nella foto di copertina: Maura Gancitano e Andrea Colamedici

Diventa anche tu sostenitore di SardiniaPost.it

Care lettrici e cari lettori,
Sardinia Post è sempre stato un giornale gratuito. E lo sarà anche in futuro. Non smetteremo di raccontare quello che gli altri non dicono e non scrivono. E lo faremo sempre sette giorni su sette, nella maniera più accurata possibile. Oggi più che mai il vostro supporto è prezioso per garantire un giornalismo di qualità, di inchiesta e di denuncia. Un giornalismo libero da censure.

Total
30
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
30
Share