Le migliori olive verdi d’Italia sono di Gonnosfanadiga, premiata l’azienda Deias

Sono sarde di Gonnosfanadiga le migliori olive verdi al naturale d’Italia. Lo ha stabilito la commissione di esperti che ha assegnato il Premio nazionale ‘Monna oliva’ che si è tenuto a Roma sabato scorso. Il vincitore è l’azienda agricola di Pier Luigi Deias che è arrivasto davanti a tutti nella sezione “Olive verdi da tavola al naturale”. La stessa azienda ha conquistato anche il secondo posto nella categoria “Olive condite” e l’azienda di Gonnos le ha preparate a scabecciu.

Per Deias, 75 anni, è una grande soddisfazione, anche perché non è la prima volta che sale nel gradino più alto d’Italia con le sue olive. Era successo anche nel 2016, quando conquistò il secondo posto nella categoria ‘Olive verdi al naturale’. Stessa posizione nel 2020 nella sezione “Olive condite”. Due anni fa ha ottenuto anche una menzione speciale, sempre per le “Olive verdi al naturale”. Non è finita: nel 2011, 2015 e 2016 l’azienda ha vinto il Concorso regionale “Olio Nuovo”: Deias ha partecipato con l’olio extravergine monocultivar Nera di Gonnos.

Pier Luigi Deias

Deias è un cavaliere della Repubblica, un riconoscimento ottenuto per il lavoro di funzionario all’Inps. L’azienda, socia di Coldiretti, è nata nel 1996: Deias, insieme alla moglie Renata Casti, anche lei funzionaria statale, ha coronato il sogno di “dedicarci alla nostra passione per la terra, essendo entrambi figli di contadini – dice -. Siamo partiti con 27 piante di olivo, adesso ne abbiamo oltre 4mila in circa 13 ettari”.

L’azienda di Gonnos è diventata negli anni “multifunzionale – si legge in una nota -. Ha un’estensione di poco meno di 30 ettari, di cui 14 ettari sono riservati alla produzione di biomassa da eucaliptus”. C’è poi l’aspetto green: “Produciamo autonomamente l’energia grazie ad un impianto fotovoltaico, una scelta lungimirante visti i costi altissimi raggiunti oggi dalla corrente elettrica”.  

Non è tutto: “L’impianto olivicolo è completamente automatizzato, grazie ad un sistema di subirrigazione, uno dei primi in Sardegna, che può essere guidato anche a distanza consentendo un importante risparmio idrico e anche di concimi. Da noi lo spreco è bandito – spiega orgoglioso Luigi Deias -: utilizziamo e diamo alle piante solo la quantità di acqua e di concime necessaria, risparmiando da una parte e aumentando la resa perché le piante stanno bene”.

Gli olivi dell’azienda sono per quasi la metà ultracentenarie, Le piante sono quasi totalmente le ‘Nere di Gonnos’. Per anni “siamo stati anche campo sperimentale, da noi si facevano le preselezioni regionali per il concorso nazionale di potatura”. L’azienda si è specializzata sulle olive fresche che vende nel mercato di Sassari ed in quelle da tavola che arrivano nei ristoranti e negozi specializzati.

“La Deias è una azienda lungimirante, innovativa e sostenibile, ne siamo orgogliosi – afferma il presidente di Coldiretti Cagliari, Giorgio Demurtas -. Il nostro socio dimostra che l’età è un optional quando si hanno passione e attenzione per la terra”. Così Luca Saba, il direttore di Coldiretti Sardegna: “Le aziende oggi sono sempre più aperte alla sperimentazione ma molto legate alla tradizione, alla qualità ed al territorio. Quella di Deias ne è un esempio ed infatti non è un caso che oggi vanta una delle migliori olive da tavola nazionali”.

Diventa anche tu sostenitore di SardiniaPost.it

Care lettrici e cari lettori,
Sardinia Post è sempre stato un giornale gratuito. E lo sarà anche in futuro. Non smetteremo di raccontare quello che gli altri non dicono e non scrivono. E lo faremo sempre sette giorni su sette, nella maniera più accurata possibile. Oggi più che mai il vostro supporto è prezioso per garantire un giornalismo di qualità, di inchiesta e di denuncia. Un giornalismo libero da censure.

Total
90
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
90
Share