Violenza sulle donne, a Cagliari aperta la ‘stanza’ di ascolto

Coraggio, ascolto, conforto. Sono le tre parole che la Polizia di Cagliari ha scelto come simbolo della stanza dedicata all’ascolto delle vittime dei reati di genere inaugurata questa mattina in Questura.

“Abbiamo deciso di chiamarla ‘Stanza delle parole al sicuro’ – ha spiegato il dirigente della Squadra mobile Fabrizio Mustaro – perché deve essere un luogo in cui chi si rivolge a noi si senta protetto, sicuro di poter parlare, liberarsi dal peso che si porta dentro. In questa stanza la vittima sarà assistita, ascoltata da agenti qualificati che saranno assistiti dal nostro psicologo per affrontare nel migliore dei modi la situazione”.

Un’isola felice, come l’ha definita il questore di Cagliari, Paolo Rossi, “dove le vittime possano sentirsi a loro agio. Sono felice di poter inaugurare questa stanza dopo quella già aperta al Commissariato di Quartu Sant’Elena, in questa giornata così importante”.

Per la “Stanza delle parole al sicuro”, allestita grazie anche alla Fondazione di Sardegna, sono state realizzate alcune opere da parte degli artisti Bob Marongiu, Jeff Sanna e Mariano Chelo che rappresentano i tre concetti di coraggio, ascolto e conforto.

L’inaugurazione, a cui hanno preso parte anche il prefetto Gianfranco Tomao e le rappresentanti della associazioni, è stata anche l’occasione per fare il punto sui reati di genere come i maltrattamenti o gli atti persecutori avvenuti in provincia di Cagliari nell’ultimo anno che registrano un aumento.

Sono state 36 le denunce con conseguenti indagini per maltrattamenti contro familiari e conviventi portate avanti dalla Polizia nel 2021 contro le 21 dell’anno precedente. Tre le persone arrestate, otto quelle allontanate da casa, due quelle a cui è stato notificato un provvedimento di allontanamento dall’abitazione. In aumento anche gli atti persecutori: 26 nel 2021 contro i 15 del 2020. Sei gli arresti per stalking e sei i divieti di dimora o di avvicinamento.

Anche a Oristano nella giornata contro la violenza sulle donne la Questura ha allestito all’interno del centro commerciale ‘Porta nuova’ uno stand, dove il personale della Divisione anticrimine, della Mobile e della Scientifica illustreranno i programmi e i progetti della Polizia di Stato in materia di contrasto alla violenza di genere. I poliziotti saranno anche pronti a raccogliere testimonianze e segnalazioni di episodi di violenza.

Total
11
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Загрузка...
Related Posts
Total
11
Share