Villasor, è morto il barista albanese picchiato selvaggiamente da un 18enne

Non ce l’ha fatta Artan Meta. Dopo quattro giorni in coma, il barista albanese di 45 anni, brutalmente picchiato da un diciottenne giovedì scorso a Villasor, è morto. L’uomo è deceduto verso le 16 al Brotzu di Cagliari, dove era stato ricoverato in gravissime condizioni dopo l’aggressione subita con calci e pugni.

I medici lo avevano operato tentando la riduzione di un esteso ematoma al cranio, ma le sue condizioni sono sembrate da subito disperate. La notizia della mort ha scosso un intero paese: Artan Meta, commesso del bar Mondial, era conosciuto e ben voluto da tutti a Villasor.

Giovedì scorso si era avvicinato al 18enne e lo aveva rimproverato per i colpi assestati alla macchinetta distributrice di sigarette, che non aveva dato il resto dopo l’acquisto. Il giovane ha reagito violentemente picchiando selvaggiamente lo sfortunato barista, per poi vantarsi anche su Facebook della sua bravata. L’aggressore, denunciato dai carabinieri per lesioni personali gravi, rischia una pesante condanna.

Total
0
Shares
Загрузка...
Related Posts
Total
0
Share