VIDEO. Giulio Angioni banditore nel brano dei Ratapignata

Studioso, scrittore, poeta, amante della letteratura e della storia. Giulio Angioni, l’antropologo di Guasila  scomparso oggi dopo una breve malattia, ha lavorato una vita per la cultura sarda e non solo. In pochi però sanno che spesso amava non prendersi troppo sul serio.

“Mi piacerebbe leggere il mio nome tra i titoli di un film” aveva confidato tempo fa a Francesco Bachis, suo allievo di antropologia culturale e amico. Bachis, trombettista nella band cagliaritana Ratapignata, lo ha preso in parola e lo ha coinvolto nella realizzazione del videoclip del brano ‘Su bandu’ realizzato da Angelo Camba.

Giulio Angioni impersona il banditore che annuncia l’arrivo dei musicisti in un bar di Villasalto: il concerto si trasformerà in una grande festa del paese. L’album ‘Su bandu’, uscito nel 2012, è accompagnato da un libretto con racconti ispirati ai testi dei Ratapignata, tra questi c’è anche uno scritto di Angioni sul potere della scrittura.

GUARDA IL VIDEO

 

Diventa anche tu sostenitore di SardiniaPost.it

Care lettrici e cari lettori,
Sardinia Post è sempre stato un giornale gratuito. E lo sarà anche in futuro. Non smetteremo di raccontare quello che gli altri non dicono e non scrivono. E lo faremo sempre sette giorni su sette, nella maniera più accurata possibile. Oggi più che mai il vostro supporto è prezioso per garantire un giornalismo di qualità, di inchiesta e di denuncia. Un giornalismo libero da censure.

Total
1
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
1
Share