Vendita della Costa Smeralda. S’indaga su un’evasione da 100 milioni di euro

S’indaga sulla vendita, avvenuta nel 2012, della Costa Smeralda da parte della Colony Capital di Tom Barrack agli emiri del Qatar. Il procuratore capo della Repubblica di Tempio, Domenico Fiordalisi, ipotizza una colossale evasione fiscale: un centinaio di milioni di euro.

Secondo quanto riporta la Nuova Sardegna oggi in edicola, gli indagati sarebbero una decina e l’indagine avrebbe determinato nei giorni scorsi la perquisizione degli uffici di un importante studio legale nel centro di Milano.

L’inchiesta verterebbe su un intreccio di varie società estere utilizzate per aggirare il fisco. Società nelle quali, con diversi ruoli, ricorrerebbero i nomi degli stessi soggetti.

La vendita della Costa Smeralda fruttò alla Colony Capital 600 milioni. Su questa cifra non sarebbe stato pagato allo Stato italiano nemmeno un euro. L’indagine è stata avviata nello scorso ottobre e ha già determinato il sequestro di molti documenti tra la Gallura e il Continente.

Diventa anche tu sostenitore di SardiniaPost.it

Care lettrici e cari lettori,
Sardinia Post è sempre stato un giornale gratuito. E lo sarà anche in futuro. Non smetteremo di raccontare quello che gli altri non dicono e non scrivono. E lo faremo sempre sette giorni su sette, nella maniera più accurata possibile. Oggi più che mai il vostro supporto è prezioso per garantire un giornalismo di qualità, di inchiesta e di denuncia. Un giornalismo libero da censure.

Total
0
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
0
Share