Vaccini, la Sardegna è ultima in Italia: somministrato solo il 67,5% delle dosi

La Sardegna è ancora in zona bianca, nonostante un lieve aumento dei casi che è costantemente monitorato per non correre il rischio di un repentino cambiamento della situazione. I dati di ieri registrano 103 nuovi casi e tre decessi. Preoccupa il leggero aumento dei nuovi ricoveri in terapia intensiva che registra un più 4. Complessivamente sono stati eseguiti dall’inizio dell’epidemia 842.079 tamponi, per un incremento di 2.491 test rispetto al dato precedente. Il rapporto casi positivi-tamponi eseguiti segna per l’Isola un tasso di positività del 4 per cento.

Lo screening di massa della popolazione prosegue a pieno regime, ieri nel Cagliaritano e nel Sud Sardegna sono stati eseguiti oltre 15mila tamponi, ma nell’Isola rimane il problema dei vaccini. La Sardegna, infatti, continua ad arrancare nella campagna nazionale di vaccinazione anti covid19.

Con 136.400 dosi somministrate sulle 202.030 attualmente a disposizione (dati del Governo aggiornati a domenica 14 marzo), l‘Isola è all’ultimo posto tra le regioni d’Italia con una percentuale del 67,5. In totale sul territorio nazionale sono state inoculate oltre 6 milioni e 610mila dosi di vaccino. La media nazionale è di 83,8%, la prima regione è la Valle d’Aosta con il 92,5% dei vaccini a disposizione già somministrati.

Total
19
Shares
Загрузка...
Related Posts
Total
19
Share