Un mamuthone venuto dal mare incontra un Gigante: il nuovo spot della Regione con la Murino

Due surfisti che scrutano l’orizzonte, una donna in abito sardo immersa nelle campagne, un Mamuthone che emerge dal mare e attraversa luoghi e zone dell’Isola per raggiungere un gigantesco Gigante di Mont’e Prama che lo solleva in cielo, non prima della rivelazione: dietro la maschera del Mamuthone, il volto di Caterina Murino. Questa immagine, pochi secondi dopo, diventa l’illustrazione di un libro di storie, un racconto che la stessa Murino fa a una bambina. Sono questi, in estrema sintesi, i contenuti, del nuovo spot che la Regione Sardegna ha realizzato per promuovere l’Isola in tutto il modo.

“Sardegna, un mondo straordinario”, questo il titolo dello spot e della nuova strategia promozionale. Il costo del progetto è di 2,4 milioni; dello spot di 100mila euro. “La nuova strategia promozionale punta a rappresentare la Sardegna come un luogo attrattivo in tutti i mesi dell’anno – si legge in un comunicato della Regione -, secondo una pianificazione pluriennale che prevede: diffusione spot su tv internazionali Cnn e Bbc International e su altre emittenti europee (Francia, Uk e Germania) diffusione spot su tv nazionali, Rai 1, Canale 5 e La7 diffusione spot su testate online nazionali ed estere”, e poi “una pagina su New York Times e pannelli digitali a New York, Londra, parigi e Berlino”.

Lo spot dura 90 secondi, ma esiste anche una versione corta da 30. “Un racconto innovativo, che mette insieme due registri, quello fantasy e quello reale – spiegano dalla Regione – attraverso una nuova narrazione in linea con gli attuali standard di comunicazione, dove il passaggio da un codice narrativo all’altro rafforza l’attrattività del prodotto video e il suo effetto cinematografico. In questo scenario, la Sardegna diventa un mondo al di fuori dell’ordinario, che crea suggestione, incanto e persuasione”.

Che aggiunge: “Se la campagna dello scorso anno era orientata prevalentemente sull’immagine, quest’anno si è voluto osare attraverso una storia sceneggiata, dove il fantastico si innesta armonicamente con il reale, in un fluire di immagini e soluzioni sceniche del tutto innovative. Quest’impostazione permette di avere un’intercambiabilità emotiva su tutto il video, rendendo il prodotto decisamente più incisivo sul piano emozionale e della raggiungibilità del pubblico”.

Prodotto dalla Presidenza della Regione, regia di Manuele Trullu, musiche di Flavio Ibba, il video che vede protagonista l’attrice cagliaritana, parte come detto con l’immagine di un Mamuthone che emerge dai fondali marini e che, sul finale, levata la maschera svela il volto di una donna.

“A rimarcare la forte identità femminile e l’importanza della donna nella nostra terra”, ha detto la vice presidente della Giunta sarda, Alessandra Zedda. “Lo spot si chiude in una doppia dimensione – ha detto il regista – in un’atmosfera fantastica in cima a Punta La Marmora e poi si torna nel mondo reale davanti al magico scenario di Tavolara”.

Sui social il nuovo video spot della Regione Sardegna ha già innescato centinaia di commenti, molti dei quali non positivi sulla scelta stilistica e su come si è voluto raccontare il territorio.

Diventa anche tu sostenitore di SardiniaPost.it

Care lettrici e cari lettori,
Sardinia Post è sempre stato un giornale gratuito. E lo sarà anche in futuro. Non smetteremo di raccontare quello che gli altri non dicono e non scrivono. E lo faremo sempre sette giorni su sette, nella maniera più accurata possibile. Oggi più che mai il vostro supporto è prezioso per garantire un giornalismo di qualità, di inchiesta e di denuncia. Un giornalismo libero da censure.

Total
187
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
187
Share