Turista muore di legionella a Olbia. Asl al lavoro per capire se la donna è arrivata malata

Aveva 74 anni la turista di Lecco morta all’ospedale di Olbia per legionella. Si chiamava Loredana Pini ed era finita al Giovanni Paolo II pochi giorni dopo l’arrivo nell’Isola, ai primi di luglio.

Quando la 74enne è arrivata nella struttura sanitaria aveva sintomi che potevano essere confusi col Covid, ovvero febbre, capogiri e respiro corto. Invece i medici hanno scoperto che si trattava di legionella, un batterio che si contagia per via aerea o attraverso l’acqua ed è letale nel 10 per cento dei casi.

La legionella colpisce i polmoni, e quelli della 74enne sono stati letteralmente ‘consumati’ dalla malattia. La morte è avvenuta giovedì scorso ma solo ieri la notizia è stata diffusa dalla Asl, tuttora al lavoro per capire se la donna sia arrivata malata in Sardegna o abbia contratto a Olbia il virus.

I due scenari sono totalmente diversi: la prima ipotesi fa pensare a un caso isolato di legionella, la seconda circostanza aprirebbe la strada all’esistenza di un possibile focolaio. La salma della 74enne ha già fatto ritorno a Lecco, dove stasera verranno celebrati i funerali.

Diventa anche tu sostenitore di SardiniaPost.it

Care lettrici e cari lettori,
Sardinia Post è sempre stato un giornale gratuito. E lo sarà anche in futuro. Non smetteremo di raccontare quello che gli altri non dicono e non scrivono. E lo faremo sempre sette giorni su sette, nella maniera più accurata possibile. Oggi più che mai il vostro supporto è prezioso per garantire un giornalismo di qualità, di inchiesta e di denuncia. Un giornalismo libero da censure.

Total
1
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
1
Share