Travolta mentre attraversa sulle strisce, morta per un semaforo spento da mesi

È morta durante il trasferimento all’ospedale la donna investita a Quartu all’incrocio tra via Portogallo e via Pitz’e Serra. Rosalia Imperatrice, 80 anni di Quartu, era stata travolta da un’auto mentre attraversava la strada. La pensionata stava attraversando sulle strisce pedonali quando è stata travolta da un’auto Dacia guidata da un 67enne del posto. L’urto è stato violento e le condizioni della donna sono sembrate subito estremamente gravi. Sul posto sono intervenuti gli agenti della polizia locale di Quartu per effettuare i rilievi, ma il dolore per la tragedia è accompagnato dalla rabbia dei residenti perché in quell’incrocio pericoloso, tra via Portogallo e via Pitz’e Serra il semaforo è spento da mesi. Finora sono state inutili le segnalazioni, gli incidenti sono all’ordine del giorno e un comitato di quartiere ha portato la questione anche sul tavolo del prefetto.

Tra i primi soccoritori di Rosalia Imperatrice c’è stato il personale della farmacia Martinez, che si affaccia proprio sull’incrocio teatro dell’incidente mortale. “Non ci sono parole per descrivere quanto successo oggi davanti alla nostra farmacia. Abbiamo ancora gli occhi pieni di lacrime per la persona che è stata investita alla quale abbiamo tenuto la mano fino all’arrivo dell’ambulanza e per la persona che ha causato l’incidente – hanno scritto i farmacisti su Facebook -. Entrambi nostri clienti da sempre, vittime di un semaforo guasto da più di 6 mesi. Due famiglie stravolte da una vicenda assurda, una tragedia sicuramente evitabile. Già la settimana scorsa c’era stato un brutto incidente, l’ennesimo di una serie causato dal guasto al semaforo. Ci sentiamo di denunciare l’accaduto, chiediamo un tempestivo intervento delle autorità competenti, non si doveva arrivare a tanto.”

La tragedia di Pitz’e Serra ha spinto il Comune a intervenire immediatamente. “Siamo innanzitutto profondamente addolorati per quanto successo oggi in via Portogallo e vicini alla famiglia coinvolta in questa tragedia – ha detto l’assessore alla Viabilità, Piero Piccoi -. In merito alla dinamica va sottolineato innanzitutto che gli automobilisti devono sempre rispettare il codice della strada e quindi fermarsi per far attraversare i pedoni sulle strisce pedonali. È comunque certa l’esigenza di intervenire per ripristinare l’impianto semaforico dell’incrocio”. Una spinta verso la soluzione del problema è arrivata anche dall’ultimo Consiglio comunale. “L’approvazione del bilancio di qualche giorno fa ha permesso di sbloccare i fondi per le riparazioni – aggiunge l’esponente della Giunta Delunas – Intanto erano state avviate delle interlocuzioni con la società in house Its, che si occupa appunto di servizi di mobilità, perché la competenza sui semafori passi interamente a essa e possa quindi intervenire un unico soggetto, senza interferenze. È infatti in programma un sopralluogo venerdì, alla presenza dei tecnici dell’amministrazione e della stessa Its, per verificare lo stato di tutti i semafori cittadini. Sulla base dello stesso sarà poi possibile procedere con gli accordi necessari”.

Total
42
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Загрузка...
Related Posts
Total
42
Share