Ticket per poter entrare a Cala Mariolu. Chi arriva dal mare pagherà un euro

Non solo numero chiuso. A Cala Mariolu, perla turistica della costa nord orientale della Sardegna, oltre il limite massimo di mille persone al giorno, ci sarà un ticket da pagare. Un euro a testa per gli accessi via mare. Il sindaco di Baunei, Salvatore Corrias, per salvaguardare un luogo unico del suo territorio, ha ottenuto anche l’introduzione del biglietto per chi arriva in barca sulla baia. Pochi mesi fa era scattato un altro ticket, questa volta di 30 euro, a carico di ogni escursionista interessato a cimentarsi nel percorso di trekking Selvaggio Blu, itinerario mozzafiato che va da Pedra Longa fino a Cala Sisine. Adesso è arrivato il via libera al “progetto di gestione del pontile di attracco sito nella Cala di Ispuligidenie” da parte della direzione dell’assessorato regionale Enti locali su richiesta del comune ogliastrino.

“Da oggi il ticket per chi arriva nella cala via mare è obbligatorio e non più volontario come succedeva prima – spiega il sindaco – l’assessorato regionale ha accolto la nostra richiesta di imposizione del contributo di 1 euro a carico dei fruitori di servizi. In tutto – chiarisce – questo non c’è alcun fine di lucro, si tratta di un’operazione che ci consente di gestire gli accessi via mare con più ordine e di sostenere i costi di gestione: il pontile va smontato e rimontato e necessita di assistenza continua, così come il servizio di soccorso alla balneazione e di pulizia nella cala, considerata una perla del Golfo di Orosei. Le nostre coste sono pregiate, anche quest’anno ho ritirato a Roma il premio delle Cinque Vele di Legambiente. Un territorio come il nostro – sottolinea ancora Corrias – ha bisogno di cura e di servizi da offrire ai visitatori che cercano il meglio”.

Diventa anche tu sostenitore di SardiniaPost.it

Care lettrici e cari lettori,
Sardinia Post è sempre stato un giornale gratuito. E lo sarà anche in futuro. Non smetteremo di raccontare quello che gli altri non dicono e non scrivono. E lo faremo sempre sette giorni su sette, nella maniera più accurata possibile. Oggi più che mai il vostro supporto è prezioso per garantire un giornalismo di qualità, di inchiesta e di denuncia. Un giornalismo libero da censure.

Total
121
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
121
Share