Stupro di gruppo: in aula due dei quattro imputati insieme a Grillo jr

Inizia una nuova udienza del processo per violenza sessuale di gruppo su due ragazze che vede imputati Ciro Grillo, figlio di Beppe, e tre suoi amici genovesi, Francesco Corsiglia, Edoardo Capitta e Vittorio Lauria, che si sta celebrando al Tribunale di Tempio Pausania. Oggi davanti alla Corte presieduta dal giudice Marco Contu, a latere Nicola Bonante e Marcella Pinna, compariranno altri testi chiamati a deporre dal procuratore Gregorio Capasso.

A sorpresa in aula sono arrivati due dei quattro degli imputati del processo per violenza sessuale di gruppo, Edoardo Capitta e Vittorio Lauria. I due ragazzi, hanno voluto essere presenti all’udienza ma non saranno interrogati oggi, né rilasceranno dichiarazioni spontanee. Seduti fianco a fianco fra i banchi del pubblico, nell’udienza che si sta svolgendo a porte chiuse, asssitono in silenzio alle fasi del processo.

Attesa, invece, la deposizione della luogotenente dei carabinieri, Cristina Solomita, della Compagnia Duomo di Milano, che ha raccolto la denuncia della ragazza italo norvegese e che ha poi svolto i primi accertamenti tecnici sulle celle telefoniche degli imputati e delle due ragazze.

In aula sarà sentito anche un maresciallo dei carabinieri del Reparto territoriale di Olbia che ha svolto i primi rilievi nella villa della famiglia Grillo, in Costa Smeralda, dove si sarebbe consumata la violenza di gruppo. A seguire saranno registrate le deposizioni dell’amministratore del Billionaire, il locale dove i ragazzi si sono conoscuti la sera della presunta violenza, di un tassista che ha riaccompagnato al b&b le due ragazze dopo la notte trascorsa a casa di Grillo e di alcuni vicini che soggiornavano nel residence in quei giorni.

Diventa anche tu sostenitore di SardiniaPost.it

Care lettrici e cari lettori,
Sardinia Post è sempre stato un giornale gratuito. E lo sarà anche in futuro. Non smetteremo di raccontare quello che gli altri non dicono e non scrivono. E lo faremo sempre sette giorni su sette, nella maniera più accurata possibile. Oggi più che mai il vostro supporto è prezioso per garantire un giornalismo di qualità, di inchiesta e di denuncia. Un giornalismo libero da censure.

Total
11
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
11
Share