Stintino, la denuncia di Grig: “A L’Approdo c’è un chiosco su un ginepro”

Può la base di un chiosco per servizi balneari poggiare su un povero Ginepro? A Stintino, sulla spiaggia dell’Approdo, sì“. La denuncia arriva dall’associazione ambientalista Gruppo d’intervento giuridico, attraverso il presidente Stefano Deliperi. Il Comune di Stintino, spiega, ha autorizzato il Windsurfing Center a posizionare “una nuova struttura precaria ad uso esclusivo di deposito, scuola vela e noleggio imbarcazioni” nell’area della spiaggia già in concessione a L’Approdo”.

“Sulle dune e nelle relative aree di rispetto, però – spiega Deliperi – non si possono ubicare strutture simili, tantomeno sui Ginepri. Men che meno potrebbero esser realizzati eventuali collegamenti alle reti dei sottoservizi (acqua, scarichi, ecc.), che renderebbero le strutture precarie di fatto strutture permanenti”. La spiaggia dell’Approdo è parte del demanio marittimo, è tutelata con vincolo paesaggistico e con vincolo di conservazione integrale. Dune e relative fasce di rispetto sono tutelate (dalle annuali ordinanze balneari della Regione. L’associazione ha, quindi, inoltrato una specifica richiesta di informazioni ambientali e adozione di opportuni provvedimenti e chiede la salvaguardia di dune e spiaggia.

 

Diventa anche tu sostenitore di SardiniaPost.it

Care lettrici e cari lettori,
Sardinia Post è sempre stato un giornale gratuito. E lo sarà anche in futuro. Non smetteremo di raccontare quello che gli altri non dicono e non scrivono. E lo faremo sempre sette giorni su sette, nella maniera più accurata possibile. Oggi più che mai il vostro supporto è prezioso per garantire un giornalismo di qualità, di inchiesta e di denuncia. Un giornalismo libero da censure.

Total
0
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
0
Share