Spiagge sarde depredate, la polizia ha sequestrato 72 chili di sabbia e ciottoli

Oltre 72 chili fra sabbia e ciottoli e circa 2 chili di conchiglie, portati via dalle spiagge dell’Isola, sono stati sequestrati dalla polizia di Stato durante la stagione estiva in porti e aeroporti ai turisti che lasciavano la Sardegna. A causa del bel tempo la stagione turistica si è protratta fino ad alcune settimane fa e la polizia ha incentivato i controlli negli scali sardi per prevenire e contrastare il fenomeno del “furto di sabbia e conchiglie” dalle spiagge.

La polizia di frontiera ha effettuato i sequestri soprattutto a passeggeri stranieri, che tentavano di partire con il prezioso ‘ souvenir’ nascosto tra i bagagli. I litorali più depredati sono stati quelli del Sulcis Iglesiente e dell’Oristanese e durante la stagione estiva sono stati elevati 56 verbali, per un totale di 56.560 euro di sanzioni. Tutto il materiale sottoposto a sequestro amministrativo è stato messo a disposizione della Guardia forestale.

Diventa anche tu sostenitore di SardiniaPost.it

Care lettrici e cari lettori,
Sardinia Post è sempre stato un giornale gratuito. E lo sarà anche in futuro. Non smetteremo di raccontare quello che gli altri non dicono e non scrivono. E lo faremo sempre sette giorni su sette, nella maniera più accurata possibile. Oggi più che mai il vostro supporto è prezioso per garantire un giornalismo di qualità, di inchiesta e di denuncia. Un giornalismo libero da censure.

Total
6
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
6
Share