Sostegno nelle scuole, l’Università di Cagliari forma 333 nuovi docenti: corsi al via

Formare nuovi e sempre più preparati insegnanti specializzati sul sostegno per rispondere alle esigenze delle scuole sarde: con questo obiettivo l’Università di Cagliari dà il via il 27 settembre al settimo ciclo del corso di specializzazione per le attività di sostegno didattico agli alunni con disabilità.

Antonello Mura

“L’iniziativa – spiega il direttore Antonello Mura, docente di Pedagogia speciale – si inserisce nell’ambito delle crescenti e proficue sinergie e collaborazioni del nostro Ateneo con il territorio, in questo caso particolare con la Direzione scolastica regionale, le scuole e con la Regione Sardegna co-finanziatrice del corso. È stato raggiunto un accordo con due scuole di Cagliari, l’istituto Scano-Baccaredda e la scuola Azuni, in modo che parte delle lezioni possa svolgersi direttamente nei luoghi dove i futuri docenti specializzati potranno svolgere le attività di tirocinio e saranno chiamati a operare”.

L’organizzazione del corso è affidata al Cediaf, il Centro di servizio di Ateneo per la didattica e l’inclusione nell’alta formazione delle professionalità educative diretto da Mura. Saranno 333 in totale gli insegnanti che vanno a scuola di sostegno: 118 per l’Infanzia e la Primaria e 215 per le Superiori. “Il percorso formativo – aggiunge Mura – sarà certamente impegnativo per contenuti e tempi, ma l’augurio è che anche i nuovi specializzandi, così come i 345 specializzati del ciclo precedente, possano immediatamente trovare accoglienza e stabilità lavorativa nella scuola sarda, dove – come è noto – gli insegnanti specializzati sul sostegno sono insufficienti rispetto alla richiesta”.

Diventa anche tu sostenitore di SardiniaPost.it

Care lettrici e cari lettori,
Sardinia Post è sempre stato un giornale gratuito. E lo sarà anche in futuro. Non smetteremo di raccontare quello che gli altri non dicono e non scrivono. E lo faremo sempre sette giorni su sette, nella maniera più accurata possibile. Oggi più che mai il vostro supporto è prezioso per garantire un giornalismo di qualità, di inchiesta e di denuncia. Un giornalismo libero da censure.

Total
1
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
1
Share