Sinnai, due cani ammazzati a colpi di fucile: i corpi erano stati nascosti in campagna

Uno sconosciuto ha ucciso due cani con un colpo di fucile, facendo poi sparire i corpi degli animali: è accaduto nella periferia di Sinnai, in zona Sant’Elena.

E’ qui che da qualche mese erano custoditi Bianco e Nerino, due meticci di taglia media che avevano trovato accoglienza in un terreno privato qualche mese fa insieme ad altri animali. Sono stati i proprietari del terreno ad accorgersi che da tre giorni i cani erano spariti, e dopo tante ricerche la macabra scoperta: i meticci erano ormai esangui in una zona non distante, uccisi da una fucilata al petto.

A raccontare l’episodio è Matteo Rubiu, speaker dell’emittente web Radio Fusion di Sinnai, ha aiutato i proprietari nella ricerca degli animali: “I cani sono stati ritrovati ormai morti in piena notte, uccisi in modo barbaro e crudele. Come se non bastasse, quando la mattina dopo siamo tornati sul posto per portarli via e seppellirli ci siamo accorti che i corpi non c’erano più: in terra c’era una lunga scia di sangue e tracce di un fuoristrada, chi li ha uccisi li ha legati all’auto e trascinati chissà dove”. Nessuna denuncia per ora, ma secondo Rubiu il gesto non sarebbe isolato: poco tempo fa è stato trovato un altro cane ucciso con un colpo di fucile, un cane e un gatto sarebbero stati torturati con fil di ferro. Violenza brutale che non trova nessuna spiegazione, se non quella di un odio gratuito e folle verso gli animali.

Francesca Mulas

Total
0
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Загрузка...
Related Posts
Total
0
Share