Ristoratore morto in ospedale: Procura apre fascicolo, salma sequestrata

La Procura di Cagliari ha disposto il sequestro della salma di Antonello Spissu, 62 anni, morto due giorni fa subito dopo essere trasferito da una clinica privata al Policlinico di Monserrato. Il sequestro è stato deciso dal pm, Andrea Massida, che dopo la denuncia presentata dai familiari del ristoratore ai carabinieri di Monserrato ha aperto un fascicolo, al momento contro ignoti, per omicidio colposo. I funerali di Spissu, subito dopo la denuncia, sono stati sospesi.

Da quanto si apprende, il ristoratore, molto noto a Cagliari si trovava in una clinica privata, dopo un periodo di ricovero in ospedale a causa del covid. Giovedì mentre si trovava in clinica si è sentito male ed è stato trasferito d’urgenza al Policlinico di Monserrato, dove poco dopo è morto. I familiari chiedono chiarezza sulle cause della morte.

Il magistrato ha quindi disposto il sequestro della salma e lunedì affiderà l’incarico per l’autopsia. Solo al termine degli accertamenti medico legali si potrà avere un quadro competo e capire se dietro la morte del ristoratore ci siano eventuali responsabilità.

[Foto da profilo Facebook di Antonello Spissu]

Diventa anche tu sostenitore di SardiniaPost.it

Care lettrici e cari lettori,
Sardinia Post è sempre stato un giornale gratuito. E lo sarà anche in futuro. Non smetteremo di raccontare quello che gli altri non dicono e non scrivono. E lo faremo sempre sette giorni su sette, nella maniera più accurata possibile. Oggi più che mai il vostro supporto è prezioso per garantire un giornalismo di qualità, di inchiesta e di denuncia. Un giornalismo libero da censure.

Total
15
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
15
Share