Il regalo della Massoneria sarda al Coni: donati undici defibrillatori

Il collegio circoscrizionale dei ‘Maestri venerabili’ per la Sardegna della ‘Massoneria universale Grande Oriente d’Italia’ ha donato undici defibrillatori semiautomatici – del valore complessivo di 14.640 euro – al Coni regionale, che, a sua volta, li distribuirà ad altrettante società sportive. Oggi la presentazione dell’iniziativa denominata “Un’Isola nel cuore”.

“Il progetto – spiega il presidente del Coni Sardegna, Gianfranco Fara – che unisce prevenzione e solidarietà, nasce
con lo scopo di poter soccorrere in tempo utile le vittime di arresto cardiaco e, attraverso la defibrillazione precoce, praticata prima dell’arrivo del 118, può rappresentare ‘un’arma vincente’ in grado di salvare molte vite”. Ultimata la procedura per l’individuazione delle società destinatarie dei defibrillatori da parte del Coni, il 10 maggio verranno pubblicamente consegnati nella Casa massonica di Cagliari.

Diventa anche tu sostenitore di SardiniaPost.it

Care lettrici e cari lettori,
Sardinia Post è sempre stato un giornale gratuito. E lo sarà anche in futuro. Non smetteremo di raccontare quello che gli altri non dicono e non scrivono. E lo faremo sempre sette giorni su sette, nella maniera più accurata possibile. Oggi più che mai il vostro supporto è prezioso per garantire un giornalismo di qualità, di inchiesta e di denuncia. Un giornalismo libero da censure.

Total
0
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
0
Share