Paziente muore in Psichiatria, esposto famiglia: Aou Sassari apre inchiesta

L’Aou di Sassari apre un’indagine interna sulla morte di un paziente avvenuta il 3 settembre nel reparto di Psichiatria. Decesso per il quale i familiari della vittima, Paolo Agri, sassarese di 30 anni, hanno presentato un esposto in Procura, chiedendo che siano appurate le cause. L’uomo era stato ricoverato il 23 agosto al Santissima Annunziata in seguito a diversi problemi di salute e a un Tso richiesto dal Centro di riabilitazione psichiatrica Santa Sabina di Pattada, dove Agri era assistito da diverso tempo, su disposizione del giudice. All’ospedale di Sassari le condizioni di salute del trentenne sono peggiorate giorno dopo giorno. Nell’esposto i familiari raccontano della tosse, della difficoltà a respirare e a deglutire, del loro congiunto, trovato legato mani e piedi nel letto del reparto. Poi il 3 settembre la telefonata dei sanitari che annunciava la morte di Paolo. Da qui l’esposto in Procura per chiedere come e perché sia morto. “Siamo vicini alla famiglia e capiamo il dolore dei congiunti per la scomparsa del loro caro, nel contempo siamo fiduciosi sull’operato dei nostri medici”, spiega il direttore sanitario dell’Aou, Nicolò Orrù. “Ho sentito il responsabile della struttura, il dottor Donato Posadinu, al quale ho chiesto una relazione che illustri lo svolgimento dei fatti per l’avvio di un’indagine interna – sottolinea il dirigente – Sulla vicenda restiamo a disposizione della magistratura”.

Diventa anche tu sostenitore di SardiniaPost.it

Care lettrici e cari lettori,
Sardinia Post è sempre stato un giornale gratuito. E lo sarà anche in futuro. Non smetteremo di raccontare quello che gli altri non dicono e non scrivono. E lo faremo sempre sette giorni su sette, nella maniera più accurata possibile. Oggi più che mai il vostro supporto è prezioso per garantire un giornalismo di qualità, di inchiesta e di denuncia. Un giornalismo libero da censure.

Total
1
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
1
Share