Eolico a Villanovaforru, il sindaco denuncia: “Paese svenduto agli speculatori”

Trenta ettari delle colline di Villanovaforru, nel Sud Sardegna, in vendita per realizzare pale eoliche. La denuncia arriva dal primo cittadino Maurizio Onnis dopo essere venuto a conoscenza delle trattative.

“Ieri ho scoperto, estorcendolo dalla bocca dei diretti interessati, che è in corso la vendita di 30 ettari delle colline di Villanovaforru ai costruttori di pale eoliche. È stato come prendere un ceffone in piena faccia – afferma il sindaco -. È terribile che, mentre il paese apre la comunità energetica e si pone all’avanguardia in Sardegna per l’autoconsumo, ci sia ancora qualcuno che abbocca all’amo degli speculatori. È terribile che uno, da solo, si arroghi il diritto di impegnare tutta la comunità”.

Onnis promette battaglia: “Chi vende quella terra, infatti, vende l’intera Villanovaforru, con ogni suo abitante. Ipotecando per almeno vent’anni il territorio del paese, deturpandone l’ambiente, gravandolo di vincoli che vanno a vantaggio solo dei compratori profittatori. È terribile che la legge non dia a sindaco e Consiglio comunale alcuna possibilità di impedire tutto ciò”.

“Eppure – conclude-, abbiamo intenzione di restituire il ceffone e di restituirlo molto più forte. Ho già sentito gli avvocati e faremo tutto quel che possiamo per ostacolare l’affare e il programma conseguente. Questo, infatti, è un avviso anche per gli acquirenti. Andatevene. Qui non siete graditi. Andatevene. Villanovaforru non ha alcuna intenzione di farsi vostra schiava”.

Diventa anche tu sostenitore di SardiniaPost.it

Care lettrici e cari lettori,
Sardinia Post è sempre stato un giornale gratuito. E lo sarà anche in futuro. Non smetteremo di raccontare quello che gli altri non dicono e non scrivono. E lo faremo sempre sette giorni su sette, nella maniera più accurata possibile. Oggi più che mai il vostro supporto è prezioso per garantire un giornalismo di qualità, di inchiesta e di denuncia. Un giornalismo libero da censure.

Total
78
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
78
Share