L’avvocato su Fb: “Un giovane mi ha teso la mano, ma era solo per rubarmi l’orologio”

Ivano Iai, avvocato di Nule noto per essere stato il legale del cardinale Angelo Becciu, ha raccontato su Facebook la sua disavventura alla stazione di Milano, dove gli è stato rubato l’orologio che aveva al polso.

“Ieri sera, uscito per la cena – scrive oggi sulla propria social – ho iniziato ad attraversare la piazza antistante la Stazione centrale di Milano. Un giovane magrebino mi ha avvicinato. Mi ha teso la mano, come per un saluto. Io ho porto la mia, per rispondere a un gesto che mi è parso cortese. Mi ha immobilizzato e strappato l’orologio dal polso. Non avevo ancora realizzato quando ha cominciato a fuggire, dileguandosi”.

L’avvocato scrive ancora: “Da oggi, in me, cambia qualcosa nella tolleranza, da sempre usata, verso l’immigrazione regolare”. Da questa frase finale, però, non è chiaro come il legale di Nule abbia capito di aver davanti un magrebino senza permesso di soggiorno, se lui stesso parla di un furto avvenuto in pochissimi istanti. A meno che non si tratti di un post politico in linea con la campagna elettorale appena cominciata.

Diventa anche tu sostenitore di SardiniaPost.it

Care lettrici e cari lettori,
Sardinia Post è sempre stato un giornale gratuito. E lo sarà anche in futuro. Non smetteremo di raccontare quello che gli altri non dicono e non scrivono. E lo faremo sempre sette giorni su sette, nella maniera più accurata possibile. Oggi più che mai il vostro supporto è prezioso per garantire un giornalismo di qualità, di inchiesta e di denuncia. Un giornalismo libero da censure.

Total
1
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
1
Share