Latte, non si ferma protesta dei pastori: presidi su statali a Capoterra e Posada

Senza tregua: la protesta dei pastori sardi continua nonostante l’approvazione della controproposta degli allevatori ovini approvata ieri a Tramatza (Oristano) che sarà presentata al tavolo del Governo in programma domani a Roma.

Stamattina un gruppo di una quarantina di pastori ha bloccato una corsia della statale 195 tra Cagliari e Pula all’altezza di “Su Loi”, nel Comune di Capoterra, nei pressi della chiesetta di Sant’Efisio. Alcuni mezzi sono stati piazzati sulla carreggiata in modo da limitare il passaggio delle auto, dei tir e delle cisterne di carburante che fanno la spola, soprattutto nelle ore diurne, tra la vicina raffineria Saras, la più grande raffineria del Mediterraneo per capacità produttiva, e le principali arterie stradali della Sardegna.

Altri disagi si registrano sulla statale 131 dcn nel Nuorese, al chilometro 107 all’altezza di Posada. La polizia stradale stradale deviando il traffico pesante a sud, al chilometro 70, e a nord, al chilometro 130.

Total
12
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
12
Share