Cala Sinzias, la Regione: “Stop alla vendita dei terreni”

Il bando per la vendita dei terreni di Cala Sinzias – nel Comune di Castiadas, lembo sud-ovest dell’isola – sarà sospeso. Lo ha annunciato l’assessore all’Agricoltura Elisabetta Falchi durante la conferenza stampa nella quale la Giunta sta illustrando le delibere approvate oggi. I cinquemila ettari di Cala Sinzias “sono diventati oggetto di procedura di alienazione malgrado la Conservatoria delle Coste avesse espresso un parere di segno opposto. Stiamo quindi facendo tutte le opportune verifiche per capire come mia sia stato attivato il bando”.

I terreni sono stati messi in vendita dalla Sbs, la Società bonifiche sarda che è controllata al 99 per cento dalla Regione attraverso l’agenzia agricola Laore, mentre il restante 1 per cento è in mano alla 3A di Arborea. La società pubblico-privata è in liquidazione ed è proprietaria di un importante patrimonio di aree agricole, collocate anche nelle zone costiere. Il commissario è Antonello Melis, un commercialista nominato da Ugo Cappellacci. (al. car.)

SEGUONO AGGIORNAMENTI

 

Diventa anche tu sostenitore di SardiniaPost.it

Care lettrici e cari lettori,
Sardinia Post è sempre stato un giornale gratuito. E lo sarà anche in futuro. Non smetteremo di raccontare quello che gli altri non dicono e non scrivono. E lo faremo sempre sette giorni su sette, nella maniera più accurata possibile. Oggi più che mai il vostro supporto è prezioso per garantire un giornalismo di qualità, di inchiesta e di denuncia. Un giornalismo libero da censure.

Total
0
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
0
Share