“La Sardegna gratis? Un inganno”. E Grimaldi sospende gli spot

Il Gruppo Grimaldi ha sospeso la campagna pubblicitaria sulla gratuità di 100mila viaggi di rientro gratuiti dalla Sardegna, per chi avesse acquistato il biglietto di andata. La decisione è stata assunta nell’ambito di un procedimento per pubblicità ingannevole promosso al Tribunale di Milano. A comunicare la decisione ai giudici sono stati gli avvocati del Gruppo Grimaldi.

La campagna pubblicitaria, partita a fine gennaio, è ritenuta ingannevole dai ricorrenti in quanto i 100mila biglietti non sarebbero gratuiti: su di essi gravano infatti diritti e tasse per circa 25 euro. Un’informazione che la pubblicità non riporta.

Da parte sua, il Gruppo Grimaldi ha deciso di sospendere la campagna, pur precisando di non ritenerla ingannevole. La prossima udienza è stata fissata l’otto marzo, data in cui il giudice verificherà l’effettiva sospensione della pubblicità e fisserà una ulteriore udienza per la discussione di merito.

 

 

Diventa anche tu sostenitore di SardiniaPost.it

Care lettrici e cari lettori,
Sardinia Post è sempre stato un giornale gratuito. E lo sarà anche in futuro. Non smetteremo di raccontare quello che gli altri non dicono e non scrivono. E lo faremo sempre sette giorni su sette, nella maniera più accurata possibile. Oggi più che mai il vostro supporto è prezioso per garantire un giornalismo di qualità, di inchiesta e di denuncia. Un giornalismo libero da censure.

Total
0
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
0
Share