lamaddalena

La Maddalena, pm: “Interdizione presidente Parco. È truffa allo Stato”

La Procura di Tempio Pausania ha chiesto l’interdizione dai pubblici uffici per il presidente dell’Ente Parco di La Maddalena, Giuseppe Bonanno. Una misura preventiva, sollecitata dal procuratore Domenico Fiordalisi al gip di Tempio, Marco Contu, nell’ambito di un’inchiesta che ipotizza una truffa ai danni dello Stato in merito ad alcune scelte gestionali assunte dal manager a capo dell’ente che gestisce il Parco dell’Arcipelago maddalenino.

Alla base della decisione assunta dal Pm ci sarebbe l’ipotesi che Bonanno avrebbe usufruito di rimborsi non dovuti, avrebbe assunto inoltre decisioni che avrebbero avvantaggiato alcune imprese a scapito di altre nell’assegnazione di appalti. La richiesta della misura interdittiva avanzata dal procuratore – ha anticipato il quotidiano L’Unione Sarda – oltre al presidente riguarderebbe anche il direttore dell’Ente Parco, Ciro Pignatelli, e la responsabile dell’ufficio tecnico dell’aerea protetta, l’architetto Giovannella Urban, in qualità di dirigenti, anche se la loro posizione sarebbe marginale, rispetto a quella del presidente. Fra le accuse sollevate dalla Procura ci sarebbero anche alcune irregolarità nelle procedure di alcuni rimborsi richiesti dal presidente per delle missioni, effettuate fra l’Italia e l’estero. Nel mirino della Procura, che nel luglio dello scorso anno ha ordinato un blitz alle Fiamme gialle negli uffici del Parco alla ricerca di documenti, sono finiti anche i rapporti fra l’ente e la società cooperativa Naturalia, che si occupa di monitoraggio ambientale per conto del Parco. In particolare, le indagini hanno riguardato l’assegnazione di un appalto tra il 2010 e il 2011 di cui era stata segnalata la sparizione della relativa documentazione. I faldoni sono stati poi trovati, in luglio, dai finanzieri durante la perquisizione. L’udienza davanti al gip è stata fissata per il prossimo 6 febbraio.

Diventa anche tu sostenitore di SardiniaPost.it

Care lettrici e cari lettori,
Sardinia Post è sempre stato un giornale gratuito. E lo sarà anche in futuro. Non smetteremo di raccontare quello che gli altri non dicono e non scrivono. E lo faremo sempre sette giorni su sette, nella maniera più accurata possibile. Oggi più che mai il vostro supporto è prezioso per garantire un giornalismo di qualità, di inchiesta e di denuncia. Un giornalismo libero da censure.

Total
0
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
0
Share