Incendi, bollettino Forestale: “Sardegna tra le regioni italiane più colpite”

C’è la Sardegna, insieme a Sicilia e Puglia, in cima alla lista delle regioni italiane più colpite dagli incendi con il 55 per cento dei roghi totali e il 75 per cento della superficie andata in fumo quest’anno. Il dato è stato diffuso dal Corpo forestale che ha messo insieme i numeri degli interventi nei primi sette mesi del 2016, da gennaio a luglio (nella foto il rogo di Capo Blu del 9 agosto scorso).

Nel dettaglio la mappa dei roghi identifica la Calabria come la regione pcol maggior numeri di incendi registrati, pari a 582. Seguono: Sicilia (292), Puglia (222), Toscana (188), Campania (165), Lombardia e Lazio (rispettivamente con 124 e 123) incendi, Piemonte (106), Sardegna (96), Liguria (87), Basilicata (39), Trentino Alto Adige (24), Veneto(23), Friuli Venezia Giulia (22), Abruzzo (21), Emilia Romagna (18), Molise (14), Umbria (7), Marche (3) e Valle d’Aosta (1). In questa classifica la nostra Isola è nona. Ma è nella terna delle terre più colpite in relazione agli ettari bruciati.

In tutta Italia, nel 2016 le attività contro i crimini di incendio boschivo effettuate dai Comandi territoriali del Corpo forestale hanno portato sinora all’arresto di 2 persone e alla denuncia a piede libero di 86 persone. Nel complesso sono state emesse 88 comunicazioni di notizia di reato per incendio boschivo. Nel periodo 2000-2015 sono state segnalate in totale all’autorità giudiziaria per questo tipo di reato 5.865 persone, di cui 181 tratte in arresto in flagranza di reato o sottoposte a misure di custodia cautelare.

 

Total
0
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
0
Share