Giovani in gruppo e senza mascherina: raffica di sanzioni nel centro di Sassari

Giro di vite della polizia locale a Sassari e il mancato utilizzo dei dispositivi anti contagio fa scattare una raffica di sanzioni. Sono ventotto quelle elevate durante le notti del fine settimana appena trascorso nei confronti di altrettante persone, quasi tutte sotto i trent’anni.

Gli agenti, in borghese, non agiscono immediatamente. Controllano i gruppi di persone per qualche tempo prima di entrare in azione e sanzionare. La violazione riscontrata non è dunque mai di una persona che per pochi attimi abbassa la mascherina, ma riguarda sempre chi sceglie di non usarla. “Ancora una volta – fa sapere la polizia municipale – i meno rispettosi delle regole sono risultati essere i più giovani: su 28 persone multate, soltanto due sono sopra i cinquanta anni, mentre tutti gli altri non superano i trenta”.

Venerdì sera sono stati sanzionati nove minorenni che creavano assembramento, senza mascherina, in piazza d’Italia. Due cinquantenni invece sono stati multati perché stavano davanti a un distributore di sigarette senza mascherina nonostante si fossero avvicinate anche altre persone. Infine un ragazzo davanti al Banco di Sardegna di piazza Castello è stato fermato e multato dalla Polizia locale, dopo che tutto il gruppo di cui faceva parte e che non usava alcuna protezione per coprire le vie respiratorie era riuscito a fuggire. Sabato sera, intorno alle 22.30, sono stati sanzionati dieci giovani tra i venti e i venticinque anni che stavano assembrati sotto i portici Crispo senza mascherina. Altri sei, che non solo non coprivano naso e bocca ma si scambiavano anche le sigarette, sono stati multati in via Roma. Per tutti la sanzione è di 400 euro che nel caso dei minorenni dovrà essere pagata dai genitori.

“In questo momento, in cui la curva dei contagi sta salendo in tutta Italia, la necessità di rispettare le regole è ancora più importante. La Polizia locale – sie legge in una nota – controlla il territorio, rinforzando le verifiche nelle zone più delicate, ma l’importanza di usare la mascherina, così come di mantenere la distanza interpersonale di almeno un metro e di lavare frequentemente le mani, deve essere una priorità sentita da ciascuno”.

Total
1
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Загрузка...
Related Posts
Total
1
Share