Dissequestrato parco eolico nel Cagliaritano, ma prosegue inchiesta

Il 3 maggio scorso gli agenti del Nucleo investigativo regionale del Corpo forestale avevano posto sotto sequestro preventivo, disposto dal gip, il parco eolico che interessa i comuni di Villanovaforru, Sanluri e Sardara ed erano state indagate dal pm tre persone riconducibili a una società campana che ha realizzato il parco. Ieri il Tribunale del riesame ha invece dissequestrato gli impianti – ha anticipato l’Unione Sarda – accogliendo la richiesta della difesa, e annullando la misura cautelare.

La Procura della Repubblica di Cagliari ha aperto, infatti, una inchiesta sulla costruzione delle mini pale: nove già realizzate e sette ancora da costruire, di potenza sotto i 60 Kw per evitare la valutazione di impatto ambientale. Le ipotesi di reato sono quelle di truffa aggravata, violazioni relative alla mancanza della valutazione di impatto ambientale e violazioni urbanistiche.

Secondo gli investigatori il parco eolico sarebbe stato realizzato in assenza della varie valutazioni ambientali per ottenere i finanziamenti da parte del gestore energetico e regionali. Contro la costruzione delle minipale anche gli ambientalisti, gli ecologisti e un Comitato spontaneo del paese-museo Villanovaforru “Fuori dalle pale!”, che nelle scorse settimane ha dato vita a assemblee per dire no a alla “speculazione ambientale”.

Ora si attendono le motivazioni del Tribunale del Riesame per capire quali siano le ragioni del provvedimento mentre non si ferma, comunque, l’inchiesta della Procura.

Diventa anche tu sostenitore di SardiniaPost.it

Care lettrici e cari lettori,
Sardinia Post è sempre stato un giornale gratuito. E lo sarà anche in futuro. Non smetteremo di raccontare quello che gli altri non dicono e non scrivono. E lo faremo sempre sette giorni su sette, nella maniera più accurata possibile. Oggi più che mai il vostro supporto è prezioso per garantire un giornalismo di qualità, di inchiesta e di denuncia. Un giornalismo libero da censure.

Total
0
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
0
Share