Cristian Cocco e Antonio Ricci rinviati a giudizio per diffamazione per il servizio tv sul primario del Brotzu

Dovranno comparire il 18 luglio davanti al giudice del Tribunale di Cagliari per rispondere di diffamazione. L’inviato di Striscia la Notizia Cristian Cocco ed il regista-autore della trasmissione, Antonio Ricci, sono stati rinviati a giudizio dal Gup del Tribunale, Roberta Malavasi, dopo la querela presentata dai vertici dell’ospedale cagliaritano Brotzu. I due compariranno il 18 luglio davanti al giudice del tribunale di Cagliari per rispondere di diffamazione. In un servizio, andato in onda l’8 marzo 2011, si sollevavano dubbi sulla regolarità della nomina del primario di Anestesia e Rianimazione dell’ospedale, che si è costituito col proprio direttore generale, Guido Garau, attraverso gli avvocati Silvia Boggio e Massimiliano Ravenna.

Il servizio avrebbe fatto capire ai telespettatori che la nomina fosse già stata decisa prima della selezione. Per i legali dell’azienda ospedaliera, invece, tutto si sarebbe svolto nella più totale correttezza, non trattandosi di concorso, bensì di una nomina diretta fra candidati. Il gup Malavasi ha disposto che dovrà essere un processo a stabilire se vi sia stata o meno una diffamazione, rinviando a giudizio Ricci e Cocco e fissando la data della prima udienza.

Total
27
Shares
Загрузка...
Related Posts
Total
27
Share