Crac della società Marma: condannato l’ex sindaco di Carloforte

Tre anni di reclusione sono stati inflitti dai giudici del Tribunale di Cagliari all’ex sindaco di Carloforte, Marco Simeone, accusato di bancarotta per il fallimento della società Marma, di cui era amministratore. L’accusa aveva sollecitato tre anni e mezzo, ritenendo che l’imputato non avesse consegnato i libri contabili al curatore fallimentare.

Documenti che il difensore, l’avvocato Alessandro Deriu, ha ribadito essere stati sequestrati dalla Procura nell’ambito di un’altra inchiesta, quella sul presunto crac di Sept Italia, per il quale Simeone è stato condannato in appello a 7 anni e mezzo.

Giovedì 26, Simeone dovrà tornare in aula, questa volta davanti al collegio della seconda sezione, perché accusato anche delle presunte bancarotte delle società Quasar, Wahoo e Saffirina. In questo processo il pm Giangiacomo Pilia, titolare di tutti i fascicoli, ha chiesto per lui una condanna a 10 anni.

Diventa anche tu sostenitore di SardiniaPost.it

Care lettrici e cari lettori,
Sardinia Post è sempre stato un giornale gratuito. E lo sarà anche in futuro. Non smetteremo di raccontare quello che gli altri non dicono e non scrivono. E lo faremo sempre sette giorni su sette, nella maniera più accurata possibile. Oggi più che mai il vostro supporto è prezioso per garantire un giornalismo di qualità, di inchiesta e di denuncia. Un giornalismo libero da censure.

Total
1
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
1
Share