Covid, stretta su sport e feste in casa. L’Isola pronta alle regole del Governo

Ecco i provvedimenti che il Governo ha adottato per far fronte alla diffusione del coronavirus. In Sardegna ci si prepara ad applicare le regole previste dal nuovo Dpcm che il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha firmato in nottata e che saranno valide per trenta giorni. Spicca subito lo stop alle gite scolastiche e alle feste private, mentre è stata fortemente raccomandata la limitazione di quelle in casa con più di sei persone. Il nuovo documento prevede anche una stretta sulla vita notturna e sui ricevimenti dopo le cerimonie, così come è quasi certo il divieto di partite a calcio e basket tra amici.

Per quanto riguarda le feste private il Governo vieta quelle nei locali aperti al pubblico ma rivolge anche una forte raccomandazione per quelle nelle case: se non si è conviventi non dovrebbero parteciparvi più di sei persone. Su matrimoni, comunioni, cresime e funerali restano in vigore le regole dei protocolli già approvati per chiese e comuni ma viene messo un limite massimo di 30 persone per gli eventuali ricevimenti successivi. Semaforo rosso per gli sport amatoriali in cui è previsto il contatto, quindi niente più partite tra amici che non siano regolamentate, ma tutte quelle società che hanno adottato protocolli per limitare i contagi potranno continuare a svolgere le attività.

Un’altra novità riguarda la scuola perché, sino a che la situazione non migliorerà, sono vietate le gite, le attività didattiche fuori sede e i gemellaggi. Arriva anche la stretta per locali e luoghi di divertimento visto che, per evitare assembramenti di giovani, alle 21 scatterà il divieto di sostare davanti agli esercizi che non hanno posti a sedere. Diversa la situazione per ristoranti, pub e locali che offrono servizio al tavolo ma che dovranno chiudere a mezzanotte.

Nessuna novità per gli stadi che potranno ospitare sino a mille persone per i campi di serie A, mentre la capienza dei palazzetti viene portata al 15 per cento, anche se non si potrà andare oltre i mille spettatori. Salta dunque il limite delle duecento persone al chiuso ma che rimane in vigore per cinema, teatri e sale da concerto, mentre per gli eventi all’aperto il limite degli spettatore è mille.

Total
5
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Загрузка...
Related Posts
Total
5
Share