Coronavirus, un altro record negativo: Sardegna quartultima per tamponi fatti

La Sardegna continua ad accumulare primati negativi. Dopo il peggior dato nazionale sul numero di contagi tra medici, infermieri e oss (qui l’inchiesta del nostro giornale sui dati elaboratori dall’Istituto superi0re di sanità), ecco la rilevazione sui tamponi fatti: nell’Isola appena 21,11 persone ogni 10mila abitanti vengono sottoposte al test. Il dato vale il quartultimo posto nella classifica nazionale.

Dunque in Sardegna si fanno troppi pochi tamponi. La classifica nazionale è guidata dal Veneto, dove il Servizio sanitario fa l’esame del coronavirus a 162,58 persone ogni 10mila abitanti. Vuol dire che nella regione governata da Luca Zaia i controlli sono otto volte maggior rispetto alla nostra Isola. Il secondo numero più alto di tamponi fatti si registra nella provincia autonoma di Bolzano, con 148,67. Terza la Valle d’Aosta con 95,73 (a proposito: ieri, per un errore materiale nell’inserimento dei grafici, abbiamo inserito un foglio di lavoro in cui questa regione risultava prima, ci scusiamo coi lettori). Quasi ex equo con la Valle D’Aosta c’è l’Emilia Romagna, che ha un dato di poco inferiore, pari a 95,07.

In Sardegna, i 21,11 tamponi ogni 10mila abitanti valgono un totale di 3.461 test. Come si vede nel grafico dedicato (clicca qui per scorrere l’approfondimento di data journalism curato dal nostro collega Andrea Deidda), nel rapporto tra test fatti e popolazione, peggio della Sardegna solo la Sicilia, la Basilicata e la Campania. Al momento da Cagliari a Sassari si contano 494 casi e 19 morti. Il nord dell’Isola resta il territorio più colpito: lì si concentra il 67 per cento dei contagi totali.

Sulla Sardegna serve anche un’ulteriore precisazione: i contagi sono concentrati negli ospedali. Tuttavia l’Isola è stata letteralmente presa d’assalto da persone arrivate dalle zone rosse: sono state oltre 26mila quelle che hanno pressentato un’autodenuncia, ciò fa supporre un dato reale ancora più alto. E proprio per l’elevato rischio di contagi determinati dagli ingressi in massa, si sarebbe dovuto aumentare contestualmente il numero di tamponi.

Nella galleria fotografica sotto, nell’immagine a sinistra il totale dei test; a destra i tamponi ogni 10mila abitanti.

Diventa anche tu sostenitore di SardiniaPost.it

Care lettrici e cari lettori,
Sardinia Post è sempre stato un giornale gratuito. E lo sarà anche in futuro. Non smetteremo di raccontare quello che gli altri non dicono e non scrivono. E lo faremo sempre sette giorni su sette, nella maniera più accurata possibile. Oggi più che mai il vostro supporto è prezioso per garantire un giornalismo di qualità, di inchiesta e di denuncia. Un giornalismo libero da censure.

Total
500
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
500
Share