Il Conservatorio di Cagliari in Cina, parte la collaborazione con le università

Dal 10 al 17 giugno il presidente del Conservatorio di Cagliari, Gianluca Floris (nella foto di Adriano Mauri), sarà ospite in Cina nel quadro di un accordo internazionale di scambio con le università di Haerbin e di Wuxi, favorite dalla Hongyu School di Pechino. L’occasione è nata in seguito al grande interesse mostrato dalle Università della Repubblica Popolare Cinese verso gli insegnamenti di Canto Lirico, Pianoforte e Violino dell’Istituzione musicale cagliaritana.

“Il mio intendimento, sin dal mio insediamento, in totale accordo con la direttrice Elisabetta Porrà– dice Gianluca Floris – è sempre stato quello di incrementare l’apertura allo scambio internazionale del nostro Conservatorio favorendo l’esportazione delle competenze tecniche e artistiche della nostra istituzione. Siamo sicuri che il perfezionamento di questo accordo porterà reciproci vantaggi per le istituzioni di entrambi i paesi e che potrà rappresentare un attivo strumento di reciproca conoscenza. Sono sempre stato convinto del fatto che la cultura, e la musica in particolare, rappresenti il primo vero ponte da gettare per costruire cooperazione e collaborazione fra i popoli. I Conservatori sono per natura ambasciatori di conoscenza e di dialogo nel mondo. Ritengo sia un dovere istituzionale primario delle nostre strutture quello di adoperarsi per favorire lo scambio internazionale e interculturale.”

Il viaggio in Cina del presidente del Conservatorio farà tappa nelle città di Pechino, Haerbin e Wuxi e anticiperà la visita istituzionale della direttrice dell’istituzione musicale, Elisabetta Porrà, che avverrà nei prossimi mesi, per stabilire i criteri artistico e didattici del protocollo d’intesa con le università locali.

 

Diventa anche tu sostenitore di SardiniaPost.it

Care lettrici e cari lettori,
Sardinia Post è sempre stato un giornale gratuito. E lo sarà anche in futuro. Non smetteremo di raccontare quello che gli altri non dicono e non scrivono. E lo faremo sempre sette giorni su sette, nella maniera più accurata possibile. Oggi più che mai il vostro supporto è prezioso per garantire un giornalismo di qualità, di inchiesta e di denuncia. Un giornalismo libero da censure.

Total
0
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
0
Share