Chiusi due centri estetici a luci rosse: al posto dei massaggi prestazioni sessuali

Manuel Scordo

Prestazioni sessuali al posto dei massaggi. È quanto accadeva in due centri estetici in via Peretti e viale Sant’Avendrace a Cagliari. Lo hanno scoperto gli investigatori della Sezione Criminalità Diffusa della Mobile che ha chiuso e sequestrato i due centri e denunciato le titolari e maitresse, due cittadine cinesi di 55 e 48 anni per sfruttamento della prostituzione .

Le indagini della squadra mobile sono partite diverse settimane fa. Gli investigatori hanno seguito gli spostamenti delle due cinesi e soprattutto hanno effettuato una serie di appostamenti vicino ai centri massaggi, notando una strano e inconsueto via vai di uomini in diverse ore della giornata. Ieri è scattato il blitz.

Quando i poliziotti hanno fatto irruzione nei centri estatici c’erano alcuni clienti nelle stanze con le ragazze cinesi. Non stavano facendo massaggi, ma vere e proprie prestazioni sessuali. Alcune delle camere, infatti, erano state trasformate in vere e proprie alcove per ricevere i clienti, dotate di tutto l’occorrente per le prestazioni: nei cassetti infatti sono stati trovati decine e decine di profilattici e altro materiale.

Gli investigatori della Mobile hanno appurato che le prestazioni sessuali venivano pagate dai 50 ai 100 euro a seconda della richiesta del cliente. Tutto veniva appuntato su alcuni libri contabili adesso sotto i riflettori della Mobile.

Al momento non si conosce il giro d’affari, da quanto si apprende i due centri massaggi a luci rosse, erano aperti e attivi da tempo. Sono in corso ulteriori accertamenti anche sulle ragazze che lavoravano all’interno dei centri massaggi, tutte giovani cinesi.

Manuel Scordo

Diventa anche tu sostenitore di SardiniaPost.it

Care lettrici e cari lettori,
Sardinia Post è sempre stato un giornale gratuito. E lo sarà anche in futuro. Non smetteremo di raccontare quello che gli altri non dicono e non scrivono. E lo faremo sempre sette giorni su sette, nella maniera più accurata possibile. Oggi più che mai il vostro supporto è prezioso per garantire un giornalismo di qualità, di inchiesta e di denuncia. Un giornalismo libero da censure.

Total
1
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
1
Share