Battaglia contro il registro elettronico: sospensione dello stipendio al maestro

Arriva il quarto provvedimento disciplinare per Andrea Scano, 56 anni, maestro nella scuola elementare Colombo di via Del Sole a Cagliari. Il motivo è sempre lo stesso: il rifiuto all’utilizzo del registro elettronico per tutelare la privacy degli alunni. Secondo quanto riporta L’Unione Sarda, Scano è stato convocato il 9 gennaio per riferire all’Ufficio scolastico provinciale e intanto ha subito ulteriori undici giorni di sospensione che, contrariamente a quanto successo nei mesi scorsi, valgono soltanto per la retribuzione e non per l’insegnamento visto che il periodo scelto per ‘scontare’ la punizione coincide con la chiusura delle scuole per le vacanze natalizie.

La battaglia di Andrea Scano va avanti da tempo. Già lo scorso anno il maestro aveva detto ‘no’ al registro elettronico che gli sono costati diversi provvedimenti disciplinari e una battaglia con i vertici del sistema scolastico in Sardegna. Al fianco del maestro si schierano i rappresentanti dei Cobas, che confermano la tesi secondo cui la richiesta di Scano non nasca da un capriccio, ma “da valide considerazioni sulla protezione dei dati sensibili degli studenti”.

Diventa anche tu sostenitore di SardiniaPost.it

Care lettrici e cari lettori,
Sardinia Post è sempre stato un giornale gratuito. E lo sarà anche in futuro. Non smetteremo di raccontare quello che gli altri non dicono e non scrivono. E lo faremo sempre sette giorni su sette, nella maniera più accurata possibile. Oggi più che mai il vostro supporto è prezioso per garantire un giornalismo di qualità, di inchiesta e di denuncia. Un giornalismo libero da censure.

Total
25
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
25
Share