“Assalto pale eoliche”: anche il Comune di Sant’Antonio di Gallura vuole vederci chiaro

Il Coordinamento Gallura, attivo contro quella che definisce una “speculazione eolica e fotovoltaica”, ha incontrato, in Gallura, 24 amministrazioni comunali su 26. L’obiettivo è quello di confrontarsi con tutti i sindaci galluresi, per condividere informazioni e strategie “volte alla tutela del territorio”. “La speculazione in atto – secondo il Coordinamento – radicherebbe la Sardegna in un ruolo di servitù energetica della Penisola, con conseguenze devastanti sotto il profilo economico, paesaggistico, ambientale, storico-culturale, il contrasto a questo saccheggio è doveroso e urgente”.

Martedì 27 febbraio una delegazione del Coordinamento è stata invitata ad intervenire al Consiglio Comunale convocato da Carlo Viti, sindaco di Sant’Antonio di Gallura. Durante i lavori dell’Aula è stata approvata all’unanimità una delibera di Consiglio che ha lo scopo di creare le massime condizioni di tutela per tutto il territorio comunale.

Diventa anche tu sostenitore di SardiniaPost.it

Care lettrici e cari lettori,
Sardinia Post è sempre stato un giornale gratuito. E lo sarà anche in futuro. Non smetteremo di raccontare quello che gli altri non dicono e non scrivono. E lo faremo sempre sette giorni su sette, nella maniera più accurata possibile. Oggi più che mai il vostro supporto è prezioso per garantire un giornalismo di qualità, di inchiesta e di denuncia. Un giornalismo libero da censure.

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Leggi

Giornata mondiale della Terra: in campo anche Poste italiane

Anche quest’anno in Sardegna Poste Italiane partecipa alla Giornata Mondiale della Terra (Earth Day) in calendario oggi, lunedì 22 aprile, confermando la grande attenzione dell’Azienda alla sostenibilità ambientale, un impegno che si…
Total
0
Share